Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
premio andersen

Zerotre miglior linea editoriale dell'anno

Il progetto della Franco Cosimo Panini
dedicato all'infanzia
dopo il pubblico conquista anche la critica

Dopo il successo di pubblico, Zerotre, la linea editoriale di Franco Cosimi Panini rivolta ai più piccoli, conquista anche i favori della critica.

La giuria della ventottesima edizione del Premio Andersen ha infatti riconosciuto Zerotre come il miglior progetto editoriale dell’anno.

Come si legge nella motivazione al premio, i giurati hanno individuato nella nuova linea editoriale la capacità di «dare vita a un insieme di piccole collane pensate per i lettori più piccoli» e hanno apprezzato «la grande attenzione con cui il progetto è stato realizzato in ogni dettaglio coinvolgendo nomi importanti e affidabili sia sul versante dei testi che su quello dell’illustrazione».

Nel panorama editoriale italiano ed estero, Zerotre si distingue per completezza e qualità. È infatti la prima linea editoriale che prende per mano mamme e bambini, con l’obiettivo di rendere anche la lettura una piacevole abitudine quotidiana. La linea è curata e progettata da Emanuela Bussolati e Antonella Vincenzi e si avvale del contributo dei maggiori esperti di letteratura per l’infanzia.

Dalla culla alla scuola d’infanzia, i libri Zerotre affiancano bambini e genitori nelle prime esperienze di lettura. I libri non sono indirizzati a precise fasce di età ma suddivisi per tappe evolutive: dai libri per chi comincia ad aprire gli occhi e a osservare, ai libri per chi si incanta a sentire la voce che legge storie e filastrocche.

Su ciascuna copertina campeggia l’icona "Per chi", che agevola il genitore nella scelta del titolo più adatto al momento evolutivo del proprio bambino. Per garantire la sicurezza dei più piccoli, i libri Zerotre sono stati sottoposti a test e controlli e sono realizzati con l’utilizzo di materiali certificati Ce.

A settembre la linea editoriale si arricchirà di nuovi titoli firmati da Chiara Carminati, Simona Mulazzani, Giulia Orecchia, Giovanna Pezzetta e Gek Tessaro: dal libro in stoffa per i momenti di coccole a quello per giocare con le parti del corpo seguendo le rime e la musica; dal libro sul microcosmo degli animali a quello che insegna a leggere le storie raccontate dalle fotografie. Non c'è che l'imbarazzo della scelta.

(23 maggio 2009)