Confindustria Modena
Attualità
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
agroalimentare

Zamponi & Co. alla conquista dell'Australia

Via libera alle esportazioni nel continente australiano degli insaccati simbolo della cucina modenese

Il presidente di Assica Francesco PizzagalliFra non molto zamponi e cotechini finiranno per allietare anche i palati degli australiani. Assica, l’associazione nazionale che rappresenta le imprese di macellazione e trasformazione delle carni suine, continua infatti a dar manforte alle esportazioni dei prodotti di salumeria italiana nel mondo.

Assica, insieme alle istituzioni italiane, sta portando avanti un'azione di sensibilizzazione nei confronti delle amministrazioni di numerosi Paesi. E recentemente in Canada e Australia questa strategia ha dato i suoi frutti determinando un considerevole ampliamento delle esportazioni.

Canberra avrebbe confermato al ministero della Salute italiano, in particolare al direttore generale del Dipartimento per la sanità pubblica veterinaria Romano Marabelli, la possibilità di avviare immediatamente le esportazioni dall'Italia di prodotti come cotechini e zamponi, confezionati in contenitori ermetici e successivamente sottoposti a trattamento di sterilizzazione.

«Questo è un primo passo di un percorso intrapreso da Assica in Australia per avviare l'esportazione di altri importanti prodotti della salumeria italiana come la mortadella e il prosciutto cotto. Per questi il semaforo verde scatterà quando le autorità australiane ratificheranno alcune garanzie sanitarie che l'Italia è già in grado di offrire», ha affermato Francesco Pizzagalli, presidente di Assica.

«La multiculturalità del territorio australiano, con il suo mix di etnie, rende il prodotto italiano e il made in Italy in generale, particolarmente attraente. Siamo quindi fiduciosi che questi prodotti saranno apprezzati dai nostri amici australiani. Prova ne sia la buona accoglienza riservata ai prosciutti crudi stagionati che registrano interessanti performance di vendita. Dal 2007, anno di avvio delle esportazioni, sono arrivati in Australia oltre 300.000 chilogrammi di prosciutti crudi per un valore di circa 4 milioni di euro».

Piatti che vengono consumati generalmente con il freddo, gli zamponi e i cotechini potrebbero arrivare in Australia giusto per l'inizio del loro periodo invernale.

L'origine mirandolese. Zampone e cotechino avrebbero fatto la loro apparizione nel 1511 a Mirandola, quando la città venne assediata dalle milizie di Papa Giulio II. In quell'occasione i mirandolesi si sarebbero ingegnati, cominciando in un primo momento a insaccare la carne di maiale nella cotenna, dando origine al cotechino e, successivamente, nelle zampe decretando la nascita dello Zampone.

(25 gennaio 2010)
Argomenti: Agroalimentare