Confindustria Modena
Attualità
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
enologia

Vino, oltre 2 milioni per le esportazioni

La vitivinicoltura regionale può contare su finanziamenti che le permetteranno di promuovere i propri prodotti sui mercati extraeuropei nel 2010

Tiberio RabboniDue milioni e 300 mila euro per promuovere i vini Docg, Doc, Igt dell’Emilia-Romagna sui mercati extraeuropei. A tanto ammontano le risorse messe a disposizione per il 2010 da un bando regionale che scade il 30 ottobre e che permetterà di coprire fino al 50 per cento delle spese.

Potranno inviare domanda di partecipazione i produttori di vino e le loro organizzazioni, le associazioni temporanee di imprese, le organizzazioni professionali e interprofessionali. Il precedente bando, valido per il 2009 e che ha messo a disposizione risorse per oltre un milione di euro, ha visto un importante raggruppamento di piccole, medie e grandi cantine aggiudicarsi le risorse.

Secondo l’assessore regionale all’Agricoltura Tiberio Rabboni è questa la strada maestra da percorrere per superare gli ostacoli legati all’eccessiva frammentazione produttiva. «Di fronte a una vitivinicoltura in crescita qualitativa, come hanno confermato anche le guide dell’Espresso e di Slow Food, che deve però fare i conti con una riduzione dei prezzi e una contrazione dei consumi sul mercato interno, l’export può rappresentare un importante sbocco per molte aziende».

«I nostri vini non solo sono in grado di competere alla pari con prodotti più blasonati», afferma Rabboni, «ma sono caratterizzati anche da un ottimo rapporto qualità-prezzo. Tuttavia, per operare in modo continuativo su mercati lontani e profondamente diversi da quelli che conosciamo, è necessario un grande impegno delle aziende, molte delle quali sono caratterizzate da ridotte dimensioni economiche e produttive. Per questo motivo il tema dell'aggregazione in funzione di un obiettivo comune assume un significato rilevante».

(26 ottobre 2009)
Argomenti: Agroalimentare