Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
sanità

Villa Igea, passato e presente degli psicofarmaci

Giovedì 5 novembre si è svolto il convegno organizzato dalla clinica privata Villa Igea per fare il punto sull'uso delle terapie farmacologiche in psichiatria

Da sinistra Gregorio Donati e Leo Lo RussoGiovedì 5 novembre presso l’Hotel Real Fini di Modena, si è svolto il convegno "Eppur si muove? La farmacoterapia in psichiatria tra successi, delusioni e speranze", organizzato dalla clinica privata Villa Igea. Tra gli ospiti anche il sindaco di Modena Giorgio Pighi e il direttore generale dell'Azienda Usl di Modena Giuseppe Caroli. La prima parte del convegno si è concentrata sull’uso delle terapie farmacologiche in psichiatria, analizzando, in particolare, i successi e gli insuccessi della somministrazione di psicofarmaci per la cura delle patologie psichiatriche. La seconda parte ha invece focalizzato la propria attenzione sulle prospettive future della ricerca farmacologica che utilizza molecole sempre più complesse, selettive e meno nocive per la salute dei pazienti.

«L'introduzione da parte di Henri Laborit, nel 1952, della clorpromazina nel trattamento della schizofrenia», afferma Leo Lo Russo, direttore sanitario di Villa Igea, «ha dato origine all'era moderna nella storia della psichiatria e reso possibile, di fatto, il superamento delle istituzioni manicomiali.  Da allora si è sviluppato un filone assai importante della ricerca farmacologica e oggi, a distanza di oltre mezzo secolo, è giusto cominciare a riflettere cosa ne sia effettivamente derivato in termini di risultati terapeutici e di guarigione delle malattie mentali». 

«Parlare di disturbi psichici significa riferirsi, nel mondo, a una persona su tre, un dato che proviene direttamente dall'Organizzazione mondiale della sanità», afferma lo psichiatra Gregorio Donati, direttore sanitario di Villa Igea prima di Leo Lo Russo. «Un ospedale come il nostro non può limitarsi all'assistenza del paziente ma deve tenersi costantemente aggiornato sulla base degli strumenti più moderni che la scienza mette a disposizione. Villa Igea, ogni due anni, lo fa organizzando un importante evento scientifico di approfondimento».

(09 novembre 2009)
Argomenti: Sanità