Confindustria Modena
Finanza
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
credito

Venti milioni di euro per le imprese modenesi

Confindustria Modena e Unicredit Corporate Banking siglano un accordo per finanziare progetti di investimento, di ricapitalizzazione aziendale e di internazionalizzazione. Un sostegno particolare è riservato alla liquidità delle aziende

Un plafond di 20 milioni di euro con scadenza al 30 giugno 2011 che viene messo a disposizione di progetti di investimento, di ricapitalizzazione aziendale e di internazionalizzazione: sono questi i contenuti dell'accordo tra Confindustria Modena e Unicredit Corporate Banking.

Potranno usufruire della convenzione le piccole e medie imprese che fanno parte del sistema associativo di Confindustria Modena.

Le operazioni previste, erogate a un tasso di interesse pari all'Euribor a tre mesi maggiorato di spread variabili (a seconda della forma tecnica di finanziamento e della classe deliberativa assegnata), spaziano dal rafforzamento patrimoniale dell'azienda al sostegno agli investimenti, dai progetti di internazionalizzazione con garanzia Sace a operazioni di leasing immobiliare, fino a vere e proprie misure in soccorso della liquidità aziendale.

Tutti i finanziamenti potranno essere garantiti dal Fondo centrale di garanzia per le piccole e medie imprese e da Fidindustria Emilia-Romagna.

L'intesa siglata si inserisce nel più ampio quadro del "Progetto Impresa Italia", l'iniziativa di supporto al mondo produttivo varata da Unicredit Group, che ha messo a disposizione delle piccole e medie imprese italiane sette miliardi di euro da destinare al sostegno e allo sviluppo del tessuto imprenditoriale locale.

«Con questa nuova intesa», ha detto dopo la firma della convenzione il presidente degli industriali modenesi Pietro Ferrari, «Confindustria Modena dimostra di continuare ad avere tra le sue priorità la soluzione di uno dei più importanti problemi delle imprese in questo periodo di crisi: quello dell'accesso al credito. L'accordo con Unicredit Corporate Banking vuole essere uno sprone e uno stimolo allo sviluppo e alla crescita delle aziende del nostro territorio. Crediamo, infatti, che l'auspicata ripresa passi necessariamente per il sostegno agli investimenti, alla ricapitalizzazione aziendale e alle politiche di internazionalizzazione».

«La convenzione sottoscritta», sottolinea Giuseppe Zanardi, responsabile dell'Area Emilia Ovest di Unicredit Corporate Banking, «è la conferma della nostra attenzione nei confronti delle imprese modenesi e delle loro istanze. Crediamo che il nostre forte radicamento territoriale, unito alla presenza di un capillare network internazionale presente sui principali mercati in via d'espansione possa rappresentare una valore aggiunto per le pmi locali. La collaborazione con Confindustria Modena è la prova di come si possano fornire strumenti utili per una rapida uscita dalla crisi operando di concerto con le principali associazioni di categoria locali in una logica di sistema».

(26 aprile 2010)
Argomenti: Confindustria, Credito