Confindustria Modena
Economia
ARCHIVIO

Stampa l'articolo

Una vita in associazione

Franco ManfrediniFranco Manfredini succede nella guida degli industriali della piastrella ad Alfonso Panzani, che dal 2005 ha ricoperto l’incarico per due mandati consecutivi.

Manfredini vanta un curriculum associativo particolarmente ricco. Entrato a far parte per la prima volta del consiglio direttivo di Assopiastrelle nel maggio 1986, ha ricoperto la presidenza di diverse commissioni consultive ("Normazione Tecnica", "Formazione Scuola e Università", "Ambiente e Sicurezza"), oltre a essere stato membro di quella per le "Statistiche e l’Attività Editoriale".

Nel 1961 è il primo dipendente di Casalgrande Padana, di cui ne diventerà socio due anni dopo e presidente e amministratore delegato nel 1974. Oggi Casalgrande Padana, grazie anche all’acquisizione del controllo dell’allora Gruppo Ceramiche Ri.Wal., è una realtà che nel 2008 ha fatturato 295 milioni di euro, il 70 per cento dei quali derivanti da esportazione. Opera in sei stabilimenti produttivi, tutti localizzati nel distretto ceramico di Sassuolo-Scandiano, dotati di una capacità produttiva di 35 milioni di metri quadrati; 1.100 sono i dipendenti del gruppo.

Franco Manfredini e Casalgrande Padana sono stati insigniti nel 2006 del Sodalitas Social Award, per la categoria "innovazione di prodotto", del premio Ernst&Young "Imprenditore dell’anno" e del "Confindustria premia l’eccellenza". L’anno successivo ha ricevuto invece il premio "Impresa Ambiente 2007".

(28 maggio 2009)
Argomenti: Confindustria, Ceramico