Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
sesta edizione

Un premio per l'imprenditoria femminile

L'iscrizione è gratuita e le domande di partecipazione dovranno essere inviate entro il 16 luglio.

Giunto alla sesta edizione, il concorso è aperto a imprenditrici in attività da almeno otto anni che si siano distinte per innovatività e qualità dei prodotti, dei servizi offerti, dei processi utilizzati e dell’organizzazione adottata, come per esempio una prevalenza femminile all’interno dell’impresa e l’adozione di politiche di pari opportunità e di conciliazione.

L’iscrizione al Premio è gratuita e le domande di partecipazione dovranno essere inviate entro il 16 luglio 2012 alla Camera di Commercio di Modena. Sono accettate sia autocandidature che segnalazioni di nominativi di imprenditrici da parte delle associazioni di categoria.

Catia Allegretti, presidente del Comitato per la promozione dell’Imprenditoria femminile, ha ricordato i punti salienti del regolamento che disciplina il Premio: «I criteri di valutazione per l’assegnazione del premio tengono conto, oltre che dell’innovatività e qualità di prodotti e servizi, del successo di mercato; della diffusione della conoscenza delle eccellenze e dei prodotti tipici della provincia in Italia e all'estero, sia attraverso nuovi processi produttivi che attraverso la valorizzazione delle tradizioni dei prodotti stessi; della prevalenza di occupazione femminile; dei riconoscimenti ottenuti, sia aziendali che personali; della capacità di continuità e consolidamento dell'azienda; dell’introduzione di strumenti di conciliazione e di flessibilità aziendale».

Possono partecipare donne titolari di imprese individuali; collaboratrici familiari di aziende agricole; donne socie di società di persone, di capitali, di cooperative con maggioranza numerica di donne non inferiore al 60 per cento della compagine sociale, oppure donne che, all'interno delle forme societarie sopracitate, ricoprano le cariche di presidente, amministratore delegato, amministratore unico, direttore generale da almeno tre anni.

Le imprese femminili in provincia di Modena, secondo i dati di Infocamere al 31 dicembre 2011, sono quasi 15 mila, ovvero il 20 per cento del totale imprese iscritte nel Registro della Camera di Commercio. La presenza delle donne è forte anche in settori per tradizione non propriamente femminili come l’agricoltura, le attività manifatturiere, il commercio e i servizi alle imprese. Scarica la scheda di adesione

(17 maggio 2012)
Argomenti: Cultura