Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
ricerca&innovazione

Il laboratorio TrLab si accredita ad Aster

Tellure Rôta ha rafforzato la struttura del proprio laboratorio di ricerca e collaudo, arrivando a ottenere un prestigioso accreditamento alla Rete alta tecnologia della Regione Emilia-Romagna

Per sviluppare prodotti sempre più innovativi, ecocompatibili e con elevate prestazioni, Tellure Rôta ha rafforzato la struttura del proprio laboratorio di ricerca e collaudo TRLab, arrivando a ottenere un prestigioso accreditamento alla Rete alta tecnologia della Regione Emilia-Romagna.

La Rete alta tecnologia dell’Emilia-Romagna è coordinata da Aster, il consorzio che coinvolge Regione, Università, enti di ricerca nazionali, Unione regionale delle Camere di Commercio e associazioni imprenditoriali, con l’obiettivo di avvicinare il sistema produttivo alla ricerca industriale e strategica.

TRLab è una struttura scientifica interna all’azienda di Formigine, ma con piena autonomia operativa. Le attività di ricerca sono finalizzate alla definizione di soluzioni innovative per rispondere a esigenze di movimentazione in ambiente industriale. Il laboratorio offre servizi di test e collaudo su ruote e supporti in materiali elastomerici, termoplastici e metallici.

Il recente accreditamento offre al laboratorio nuovi margini di crescita. «In quasi 20 anni di attività», afferma il direttore scientifico di TRLab Pierluigi Borghi, «abbiamo accompagnato Tellure Rôta nel lancio di prodotti sempre più evoluti e performanti. Oggi, con questo accreditamento, riusciremo a seguire meglio le esigenze dei clienti industriali offrendo e sviluppando prodotti innovativi, accompagnati da test e collaudi in grado di andare anche oltre le prescrizioni normative vigenti».

Il laboratorio, continua Borghi, «potrà offrire i propri servizi anche a soggetti diversi rispetto ai tradizionali stakeholder di Tellure Rôta. La Rete alta tecnologia della Regione Emilia-Romagna è un network di grande livello ed eccellenza che ci consentirà di sviluppare nuove collaborazioni».

«Sono orgoglioso di questo riconoscimento e di questo risultato, sia per l’attività che ho svolto in tutti questi anni, ma anche per come Tellure Rôta società ha investito in questo progetto», conclude Borghi. «Finora abbiamo privilegiato maggiormente gli ambiti del collaudo e del controllo dei prodotti finiti. Da qui in avanti vorremmo ampliare le nostre competenze nel campo della progettazione e sviluppare ancora di più attività di ricerca. La Rete, da questo punto di vista, è un luogo formidabile per lo scambio di saperi e know how».

Lo staff del laboratorio TRLab si compone di 6 ricercatori a tempo pieno. Accanto a Pierluigi Borghi lavorano Giorgio Botti (responsabile Progettazione), Stefano Ferrarini (tecnico di laboratorio), Simone Girlando (responsabile tecnico del rapporto con i clienti), Morena Giugni (responsabile Sistema Qualità e Accreditamento), Matteo Milelli (progettista di apparecchiature di test e di prova).

(11 aprile 2012)
Argomenti: Formazione