Confindustria Modena
Economia
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
unacoma

Trattori, ancora giù le vendite

Il mercato delle trattrici chiude il primo trimestre dell'anno con una pesante flessione. Sempre negativo ma in leggera ripresa rispetto alla media nazionale il dato dell'Emilia-Romagna (-13,5 per cento)

Il mercato delle trattrici chiude il primo trimestre dell'anno con una pesante flessione. I dati elaborati da Unacoma, sulla base delle immatricolazioni registrate presso il ministero dei Trasporti, indicano nel periodo gennaio-marzo un calo del 17,2 per cento, in conseguenza di 5.319 trattrici vendute contro le 6.422 dello stesso periodo 2009.

In negativo anche le vendite di motoagricole (-8 per cento) e di rimorchi (-2,8 per cento). Unico dato positivo risulta quello delle mietitrebbiatrici (+29 per cento), che ha tuttavia una valenza molto relativa in quanto riferito a un numero di unità troppo limitato (49 macchine immatricolate nel trimestre contro le 38 dell'anno precedente).

Esaminando le vendite di trattrici per area geografica, si nota come alcune importanti regioni abbiano un andamento peggiore rispetto alla media nazionale: Lombardia -32,9 per cento, Veneto -22,2 per cento, Lazio -40,9 per cento, Puglia -25,8 per cento.

Sempre negativo, anche se meno pesante rispetto alla media nazionale, il dato dell'Emilia-Romagna (-13,5 per cento) e del Piemonte (-9,1 per cento).

Confrontando le tipologie di macchine si può osservare come, in una fase critica come quella che sta interessando il nostro Paese, la riduzione degli investimenti in macchinari agricoli si avverta in modo maggiore sulle tipologie di macchine più costose (trattrici) e in modo meno pesante sulle altre tipologie (motoagricole e rimorchi) che registrano infatti cali percentuali meno accentuati.

(03 maggio 2010)
Argomenti: Metalmeccanico