Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
nanotecnologie

Tec Eurolab, Tec Star e Università: un'alleanza per la ricerca

Le due aziende e il Dipartimento di Fisica dell'ateneo modenese hanno costituito un comitato sceintifico per studiare comuni progetti nel settore delle nanotecnologie e dei nanofillers

Da sinistra: Luca Destro Tec Eurolab, Alberto Borghi Tec Star, Paolo Moscatti Tec Eurolab e il professor Sergio Valeri del Dipartimento di Fisica

È stato istituito in questi giorni il comitato scientifico composto da Tec Eurolab, Tec Star e dal Dipartimento di Fisica dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Scopo del comitato sarà l'esame delle opportunità di collaborazione comune su progetti di ricerca applicata nel settore delle nanotecnologie e dei nanofillers.

Il comitato scientifico è stato istituito per rafforzare la collaborazione esistente, ormai da diversi anni, tra Tec Eurolab, Tec Star e il Dipartimento di Fisica, il cui referente interno è il professor Sergio Valeri.

I frutti di questa collaborazione hanno permesso di fare considerevoli passi avanti nella ricerca e sviluppo di soluzioni innovative, da applicare a materiali e prodotti utilizzati dall’industria in diversi settori produttivi; le soluzioni sviluppate prevedono l'impiego di diverse tipologie di nanoparticelle che necessitano, di volta in volta, di essere "funzionalizzate" (rese cioè compatibili) in relazione alla matrice nella quale dovranno essere disperse.

Tec Star sta inoltre attivando un nuovo laboratorio per la certificazione e per la sperimentazione dei nanofillers e materiali nano compositi; la nascita di questo laboratorio è stata in parte finanziata con il contributo della Regione Emilia-Romagna. La Regione ha infatti inserito Tec Star nell'elenco delle 31 imprese start up più innovative dell'Emilia-Romagna.

(13 maggio 2011)