Confindustria Modena
Estero
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
2016

Stone Island, superati i 100 milioni

L'azienda di Ravarino chiude l'anno con un fatturato di 105 milioni di euro. Ottime prospettive anche per il 2017

È un 2016 d’oro per la Stone Island, l’azienda di abbigliamento con sede a Ravarino in provincia di Modena si appresta a chiudere l’anno a quota 105 milioni, con un +20 per cento sul 2015 e addirittura un +100 per cento rispetto a cinque anni fa, quando il giro d'affari era di circa 51 milioni.

Positive anche le prospettive per il 2017: gli ordine per la prossima stagione primavera-estate 2017 segnono un +30 per cento. Tra le aree geografiche dove il brand è cresciuto ci sono la Gran Bretagna (+57 per cento), la Germania e l'Olanda.

Ottime anche le performance sul mercato americano: dove Stone Island l'anno scorso ha gettato le basi per il grande salto, attraverso gli opening di Los Angeles e New York.

Per il 2017 l’azienda punta al consolidamento, per non forzare la crescita, prevedendo una sola operazione retail: la relocation del temporary di Los Angeles in uno spazio definitivo, di oltre 500 metri quadrati. In standby per il prossimo anno anche le collaborazione con altrimarchi, dopo i grandi successi con Nike e Supreme.

Tra le novità invece per il 2017 è il progetto Prototype Research Series che attraverso la serie 01 propone capi limitati e numerati, realizzati in modo artigianale e venduti esclusivamente sui canali digitali.

(01 dicembre 2016)