Confindustria Modena
Economia
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
dalla regione

L'innovazione conta su Spinner 2013

Il piano permette di sviluppare progetti di ricerca industriale, trasferimento tecnologico e innovazione manageriale

Oltre 5 milioni di euro per chi intenda creare nuove imprese, trasferire tecnologie e fare innovazione: è questa la dotazione finanziaria per l’anno in corso di Spinner 2013, la sovvenzione del Programma operativo regionale del Fondo Sociale Europeo (Fse), dedicato alla qualificazione delle risorse umane negli ambiti della ricerca e dell’innovazione tecnologica.

Spinner 2013 offre un sistema di agevolazioni, opportunità e servizi per laureandi, laureati, dottorandi o dottori di ricerca che vogliano sviluppare progetti di ricerca industriale, trasferimento tecnologico e innovazione manageriale. Con Spinner 2013, la Regione Emilia-Romagna punta sulle persone e riconosce nella qualificazione del capitale umano un investimento per il futuro.

«Il nuovo bando continua l’intervento di Spinner 2013 avviato lo scorso anno», spiega l’assessore regionale alla Formazione e lavoro Giovanni Sedioli, «e si rinnova con una nuova azione rivolta alle persone in cassa integrazione e in mobilità. Intende reagire alla situazione attuale di difficoltà del mercato del lavoro e creare le condizioni per consentire a lavoratori e imprese di cogliere da subito i segnali di ripresa».

Opportunità per i cassintegrati
Il primo bando è partito nella seconda metà del 2008, con quattro periodi previsti per richiedere le agevolazioni. Ad aprile 2009 sono stati approvati progetti per tre milioni di euro destinati a oltre 200 persone: 93 impegnate a sviluppare 24 progetti di nuove imprese (con 892 mila euro), 95 persone impegnate in attività di trasferimento tecnologico (1.845.000 euro) e 17 su attività di innovazione organizzativa e manageriale (269 mila euro).

Il consorzio Spinner (l'organismo a cui la Regione Emilia-Romagna ha affidato l'attuazione del programma Spinner 2013), quest'anno, ha scelto di introdurre una nuova azione dedicata specificamente a lavoratori in cassa integrazione e in mobilità, con l’obiettivo di evitare la dispersione di risorse umane ad alta formazione che hanno perso il posto di lavoro o che rischiano di perderlo.

Presso gli Spinner Point della Regione, presenti in ogni capoluogo (ospitati dalle università, dal Cnr e dall’Enea) i nuovi potenziali beneficiari potranno trovare servizi di consulenza e orientamento per analizzare le capacità individuali e le proprie competenze. A partire da queste sarà definito un programma personalizzato di qualificazione e un insieme di servizi di supporto del valore di circa 5.000 euro che verranno utilizzati per acquisire nuove competenze e sviluppare progetti della durata massima di sei mesi, da realizzare in collaborazione con imprese del territorio. Per ulteriori informazioni si può consultare il sito web di Spinner 2013.

Le borse di ricerca in memoria di Paola Manzini
Tre borse di ricerca saranno dedicate alla memoria di Paola Manzini, modenese e assessore regionale all’Istruzione, formazione, lavoro e pari opportunità, recentemente scomparsa. Si tratta di fondi per donne impegnate in progetti di ricerca industriale, sviluppo sperimentale, trasferimento tecnologico nell’ambito delle scienze della vita, progetti di ricerca per terapie avanzate (terapie geniche, terapie cellulari somatiche, ingegneria tessutale, terapie radiologiche). «Non c’è solo la volontà di ricordare l’impegno dell’assessore Manzini», ha aggiunto l’assessore Sedioli, «ma anche di dare continuità al suo operato e a temi a lei particolarmente cari, come la valorizzazione della presenza femminile nella ricerca in ambito scientifico».

Ogni borsa di ricerca ha un valore massimo di 30 mila euro lordi per 18 mesi, non cumulabile con altre borse di studio o sovvenzioni analoghe. All’importo della borsa si aggiungono incentivi economici fino a un massimo di tremila euro per la partecipazione di corsi di formazione specialistica, convegni e seminari, incontri per la realizzazione di partnership e joint venture, visite aziendali. Le interessate dovranno presentare la domanda di ammissione compilando la modulistica in fac simile all’indirizzo www.spinner.it o presso uno degli Spinner point entro le ore 13 del 10 luglio 2009.

(15 giugno 2009)