Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
castelfranco

Sisma, pieno recupero per l'istituto Spallanzani

Venerdì 14 settembre sarà inaugurato il nuovo edificio dell’istituto agrario "Lazzaro Spallanzani". I lavori, iniziati dall'impresa Scianti il 10 agosto, sono terminati dopo soli 32 giorni

Giusto in tempo per l’inizio del nuovo anno e della normale attività didattica, l’istituto agrario “Lazzaro Spallanzani” di Castelfranco Emilia si getta alle spalle la difficile esperienza del terremoto dello scorso maggio. A rendere possibile la riapertura della sede sono stati i lavori realizzati dall'Impresa Costruzioni Scianti, che in poco più di un mese ha permesso agli studenti di rientrare a scuola.

Si tratta del primo appalto di edilizia scolastica portato a termine in provincia: un messaggio importante per la realtà del paese colpito dal sisma. L'inaugurazione del plesso scolastico di via Solimei si terrà venerdì 14 settembre, alle ore 9.45, alla presenza del dirigente scolastico dell’istituto Luigi Solano, del direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale Stefano Versari, del presidente della Provincia di Modena Emilio Sabattini, del dirigente responsabile Ufficio Scolastico provinciale Silvia Menabue e del sindaco di Castelfranco Stefano Reggianini. Ospite d'onore della cerimonia sarà Vasco Errani, commissario straordinario per la ricostruzione e presidente della Regione Emilia-Romagna.

«Il nuovo plesso scolastico», sottolinea l’ingegnere Valerio Scianti, presidente dell'impresa, «ha una struttura in cemento armato e legno. Risponde alle ultime e più stringenti norme in materia di antisismica, è stato realizzato in Classe A e i pannelli fotovoltaici installati sul tetto garantiscono l’autosufficienza dell’impianto di illuminazione».

I lavori sono iniziati il 10 agosto e sono terminati il 12 settembre. Operai e maestranze dell’impresa, sotto la supervisione degli ingegneri Antonio Ligori e Manuela Manenti, hanno lavorato intensamente per costruire un edificio di circa 500 metri quadrati, composto da cinque aule e un laboratorio e in grado di ospitare 125 alunni. Il costo complessivo è stato di circa 520.000 euro.

L'intervento di Castelfranco commissionato alla Impresa Costruzioni Scianti rientra nel piano definito lo scorso luglio dal commissario Vasco Errani per la ricostruzione degli edifici scolastici gravemente danneggiati.

Con un finanziamento di 56 milioni e 420 mila euro nelle prossime settimane saranno completati nelle province di Reggio, Modena e Bologna 28 nuove scuole, di cui 18 nel modenese (in particolare nei comuni di Cavezzo, Concordia, Camposanto, Castelfranco, Mirandola, Novi, San Felice e San Possidonio).

Oltre allo Spallanzani, per conto del Comune di Modena l’Impresa Costruzioni Scianti sta completando in questi giorni le opere di consolidamento statico delle scuole De Amicis, anch’esse danneggiate dalle scosse del 20 e 29 maggio.

(10 settembre 2012)