Confindustria Modena
Economia
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
via ganaceto

Sisma: 1,5 milioni di euro dall'ente camerale

I fondi serviranno per abbattere i tassi su finanziamenti erogati tramite Consorzio Fidi

La Camera di Commercio ha messo a disposizione 1,5 milioni di euro per le aziende colpite dal sisma con l’obiettivo di dare immediatamente un segnale forte e deciso di sostegno alle imprese.

In particolare, la giunta camerale ha stabilito le modalità di utilizzo delle predette risorse, valutando l'opportunità di indirizzarle all’abbattimento dei tassi tramite i Consorzi Fidi.

Più segnatamente, il contributo camerale verrà finalizzato al pagamento degli interessi per le imprese colpite e operanti nei territori del cosiddetto "cratere" ed erogato su finanziamenti assistiti da garanzia dei Consorzi Fidi.

Il contributo sarà determinato dal Consorzio Fidi, per portare l’interesse nominale netto a carico dell’impresa allo 0,5 per cento per la durata massima di 24 mesi e per un importo di finanziamento massimo di 250.000 euro a operazione.

Le modalità operative prevedono che i contributi e le garanzie si attivino sui "plafond" stanziati dal sistema bancario a favore delle imprese e che i Consorzi Fidi prestino garanzie fino all’80 per cento del valore finanziato con il supporto di ogni fondo pubblico di garanzia (Fondo centrale di garanzia, Fondo regionale di cogaranzia, Sgfa).

(15 agosto 2012)
Argomenti: Enti locali