Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
termoidraulica

Savignano, per Ts continua la crescita

L'azienda amplia i suoi settori di business e nel 2010 porta il fatturato a sfiorare i 4 milioni di euro

Impianti di riscaldamento a pavimento, installazione di pannelli solari, sanificazione degli impianti di condizionamento, ma pure coperture di tetti, manutenzione di grondaie e smaltimento dell'eternit. Termoidraulica Savignanese amplia i suoi settori di intervento e continua a crescere. Questo grazie ad una efficiente e moderna organizzazione del personale, che conta 33 dipendenti, e a un parco automezzi di 25 unità di cui 2 piattaforme aeree. Nel 2010 il fatturato dell'azienda ha sfiorato i 4 milioni di euro, nonostante un settore cruciale per lo lo sviluppo dell'azienda di Savignano, l'edilizia, non se la passi troppo bene.

La nascita di Termoidraulica Savignanese avviene nel 1979, per la volontà di due soci: Adriano Costanzini e di Silvano Pattarozzi. Col passare degli anni, grazie a un riscontro positivo del mercato locale e a un conseguente incremento del volume di lavoro, l'azienda compie un salto di qualità dal punto di vista dimensionale ed è disposta ad assumere nuovo personale nonché a ingrossare il proprio parco automezzi.

La crescita della struttura continua fino ai giorni nostri, facendo di Termoidraulica Savignanese uno dei principali operatori del settore nel territorio della provincia di Modena e Bologna ed in misura inferiore anche in altre province limitrofe.

«Oggi l'impresa rappresenta un giusto equilibrio fra esperienza e tecnologia», riassume il vicepresidente di Termoidraulica Savignanese Adriano Costanzini, «ed è in grado di assicurare una completa gamma di interventi di termoidraulica e lattoneria per tutte le esigenze. Oltre alle tradizionali attività, la nostra struttura ha acquisito rilevanti esperienze nel settore di manutenzione e pulizia delle condotte aerauliche. Questo per soddisfare le continue esigenze degli enti pubblici e privati alla pulizia e manutenzione degli impianti di aerazione, indispensabile per la salubrità degli ambienti di lavoro».

(13 giugno 2011)