Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
il festival

Sanremo ai raggi X con Expert System

L'azienda modenese ha lavorato sui testi delle canzoni in gara all'Ariston facendo una classifica della parole più usate. "Amore" è tra i sostantivi più gettonati

Marco VaroneExpert System ha analizzato con la propria tecnologia semantica Cogito i testi delle canzoni dell'edizione 2011 del Festival di Sanremo. La domanda al centro dell'analisi è stata questa: che cosa si può capire da un insieme di canzoni senza sentirne la musica e se si rinuncia all'emozione di un'esibizione dal vivo per limitarsi a tritare semplicemente quanto i cantanti affermano nei brani?

«Qualche anno fa abbiamo sviluppato un'analisi linguistica automatica delle canzoni di Sanremo per un'edizione del dopofestival», spiega Marco Varone, presidente e direttore dello Sviluppo tecnico di Expert System. «E da lì ci è venuta l'idea di ripetere l'esperienza. Abbiamo quindi scaricato i testi delle canzoni e li abbiamo fatti macinare al nostro motore di ricerca. Nel leggere l'analisi automatica, ci siamo lasciati trasportare da alcune scoperte curiose, abbiamo fatto qualche confronto con un paio di vecchie edizioni del Festival, giocando sull'identificazione delle parole più usate e divertendoci a immaginare il perché di qualche scelta. Il tutto per curiosità, a tempo perso, ma sfruttando le potenzialità della tecnologia semantica, quindi con precisione e accuratezza e in tempi veramente rapidissimi».

Le canzoni in concorso all'edizione del 2011 del Festival di Sanremo sono 25. Tra i verbi grandi protagonisti sono "sapere" (42 volte in 7 canzoni), "volere" (35 volte in 11 canzoni) "fare" (28 volte in 13 canzoni), "cercare" (26 volte in 6 canzoni), "sentire" (25 volte in 10 canzoni), "chiamare" (23 volte in 2 canzoni), "andare" (20 volte in 5 canzoni), "vedere" (19 volte in 7 canzoni).

A proposito di vedere, occhi è in cima alla lista dei nomi più usati (citando dalle canzoni: gli "occhi possono perdersi nel vuoto", "sognano giorni di libertà" e "non sanno mentire"). Mare, cielo e giorno si contendono le scene posizionandosi in alto nella classifica, a pari merito con 17 presenze. La gara geografica è vinta da Napoli, che ricorre per ben 18 volte (ma sempre nella stessa canzone) contro Romagna ("mia", naturalmente) e "nebbia padana", entrambe citate solo una volta in due canzoni diverse.

Ma qual è il nome in cima alla lista, quello usato di più? Amore, naturalmente, che ricorre 44 volte in 10 canzoni. «Certo servirebbe un'analisi semantica più approfondita per capire se l'amore del 2011 sarà più "fuoco", "forza" oppure "maledetto" o sempre un po' a rischio di esser confuso col "sesso"», conclude Varone. «Ma per questo vi rimandiamo alla lettura integrale dei testi o all'ascolto delle canzoni».
I risultati di Cogito nel dettaglio

(16 febbraio 2011)
Argomenti: Cultura