Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo

Sai India, un'avventura lunga vent'anni

Sai, azienda modenese specializzata nella produzione di motori idraulici, ha festeggiato i vent'anni di attività della sua filiale in India, la Sai India. Lo ha fatto durante Excon 2009, a Bangalore. Una giornata della manifestazione fieristica è stata dedicata dalla dirigenza della casa madre all'incontro con collaboratori indiani, fornitori e clienti.

Fondata nel 1989, Sai India è oggi un centro tecnologicamente avanzato per la produzione di motori idraulici a pistoni radiali. Con oltre cinquanta dipendenti altamente specializzati, la filiale indiana del gruppo modenese è riuscita a creare nel corso degli anni un'efficiente rete commerciale, oggi presente su tutto il territorio indiano.

«Il ventennale della nostra filiale», dichiara Vittorio Pecorari, vicepresidente e amministratore delegato di Sai, «non solo celebra l'anniversario della nostra pluriennale presenza in questo mercato, ma ha un significato ancor più profondo per l'intero gruppo. Sai India è, e sempre di più lo sarà in futuro, un'azienda di rilevanza strategica per il mercato mondiale dei motori idraulici a pistoni radiali. A oggi molti conoscono le capacità economiche della Cina, ma pochi sono al corrente del potenziale di sviluppo dei prossimi dieci anni che permetterà all'India di ricoprire una posizione ancor più privilegiata nel mercato globale. Per Sai tutto questo è risultato evidente già venti anni fa, quando intraprendenza e intuizione ci hanno permesso di essere un passo avanti agli altri».

Gli investimenti del gruppo Sai in India non si fermano alla filiale di Bangalore: per il 2010 è prevista l'apertura di un nuovo stabilimento produttivo nella città di Shimoga. Nella nuova area produttiva, che occuperà una superficie di oltre 2.500 metri quadrati, verranno realizzati pezzi speciali per la componentistica meccanica dei motori idraulici.

Il profilo dell'azienda
Sai, fondata a Modena nel 1964, è leader mondiale nella produzione di motori a pistoni radiali ad albero a gomito. Numerose sono le filiali all'estero: oltre che in India, Sai è presente anche in Giappone, Cina, Ucraina, Sud Africa, Gran Bretagna, Brasile, Usa e Canada. In Italia, il gruppo opera anche attraverso la R&D Modena, che si occupa di ricerca e sviluppo, la Olio di Serramazzoni che produce componenti in movimento e l'Aspa di Villavara di Bomporto che produce componenti statici. Il fatturato del gruppo Sai, nel 2009, sarà di circa 45 milioni di euro, con il 70 per cento realizzato all'estero.

(14 dicembre 2009)