Confindustria Modena
Stampa l'articolo

Rottamazione, esauriti gli incentivi

Il mondo delle imprese agricole, delle aziende agromeccaniche (contoterzisti) e delle imprese di manutenzione e costruzioni, ha risposto positivamente al decreto incentivi.

Il ministero dello Sviluppo economico ha infatti esaurito i 20 milioni di euro stanziati per la rottamazione delle macchine e attrezzature per l'agricoltura e il movimento terra.

Avviata il 15 aprile con l'apertura dell'apposito call center gestito da Poste italiane, la fase di richiesta dei contributi si è dunque esaurita in un mese; dal 19 maggio avrà luogo la seconda fase della procedura, quella di verifica delle domande e di effettiva assegnazione dei contributi pubblici (10 per cento sul prezzo di listino del mezzo nuovo acquistato, previa rottamazione di un mezzo vecchio della stessa categoria merceologica e a condizione che il rivenditore pratichi uno sconto pari ad un ulteriore 10 per cento del prezzo).

«Un rapido esaurimento dei fondi era prevedibile», ha commentato Massimo Goldoni, presidente di Unacoma, «perché gli operatori dell'agricoltura e del movimento terra aspettavano da anni un provvedimento di incentivazione. La rapidità con la quale sono stati esauriti i fondi evidenzia l'insufficienza delle risorse messe a disposizione per il nostro settore, e induce a mettere in campo subito nuove iniziative, prima fra tutte la richiesta di ristorno al settore di una parte dei fondi assegnati ad altri comparti industriali».

(24 maggio 2010)