Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
intraprendere

Rigenerand e RSens sul gradino più alto del podio

Hanno vinto il premio promosso da Provincia e Camera di Commercio di Modena, rispettivamente per le categorie neoimprese e aspiranti imprenditori

Rigenerand produce sistemi per moltiplicare le cellule staminali, decisive nella lotta ai tumori. Rsens realizza invece sensori di dimensioni ridotte, a basso costo e basso impatto e con controllo a distanza per rilevare la presenza di radon, un gas radioattivo che, rilevato nell'aria, preannuncia terremoti o eruzioni vulcaniche.

La premiazione di RigenerandSono loro i vincitori del premio Intraprendere, rispettivamente per le categorie neoimprese e aspiranti imprenditori. E sono i capofila di una pattuglia di piccole imprese salite alla ribalta durante la cerimonia conclusiva che ha premiato altre 13 realtà.

Il progetto di Provincia e Camera di Commercio di Modena, sostenuto dalle fondazioni bancarie del territorio e dalle associazioni di categoria e che vede in Democenter uno dei soggetti attuatori, è arrivato alla quinta edizione. Gli iscritti sono stati 164: di questi 56 erano neoimprese, mentre ha raggiunto quota 108 la pattuglia degli aspiranti imprenditori. Dopo un lungo percorso di formazione, elaborazione del business plan e selezione, si è arrivati a scegliere i 15 migliori progetti, che hanno ricevuto premi in denaro ma anche servizi di assistenza.

Rigenerand, con sede a Medolla, lavora per l'innovazione nel settore delle biotecnologie ed è un ottimo esempio di collaborazione tra università e impresa. Lo spin off è nato da alcuni ricercatori dell'ateneo e da un'azienda del settore, la Rand. Da qui escono nuovi sistemi per "moltiplicare" le cellule staminali, che vengono utilizzate dalla medicina rigenerativa per sostituire cellule patologiche, aprendo nuove opportunità di cura, dai tumori alle malattie del sistema nervoso.

La premiazione di RSensTra gli aspiranti imprenditori ha vinto RSens, un'impresa in via di costituzione che produce e commercializza sensori innovativi per la misurazione di gas radon. L'idea nasce da un progetto di ricerca dell'Università di Modena e Reggio Emilia. RSens si propone di raggiungere nel breve periodo quote di mercato rilevanti nelle regioni a rischio radon in Italia. I principali punti di innovazione dei prodotti consistono nel basso costo rispetto alla concorrenza (da 5 a 10 volte inferiori), basso consumo e possibilità di alimentazione con batteria, ridotte dimensioni, possibilità di programmazione e controllo remoto via wireless, oltre a un servizio personalizzato di consulenza.

Realtà innovative con buone prospettive di sviluppo: «In questi anni», ha spiegato l'assessore provinciale alle Politiche per l’economia locale, innovazione e semplificazione amministrativa Palma Costi, «il premio Intraprendere ha saputo dimostrare sul campo la propria utilità, per l'alto numero di imprese e aspiranti imprenditori dovuto anche a un coinvolgimento crescente delle associazioni di categoria».

La valorizzazione dei nuovi progetti d'impresa continuerà con una serie di incontri sul territorio, tra il 25 maggio e il 22 giugno, per presentare i migliori progetti alle istituzioni e alle imprese del territorio.

(26 aprile 2010)