Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
ristorazione

Riconoscimenti francesi per Cremonini

Da oltralpe arriva per il colosso modenese un doppio risultato: il "Premio Premio France-Italie" per le eccellenti relazioni economiche con la Francia e l'ottenimento dell'appalto per la gestione dei servizi logistici dei treni delle linee Tgv Est e Lyria di Sncf

Vincenzo Cremonini, per l'eccellente lavoro e le relazioni economiche sviluppate tra Francia e Italia, ha ricevuto nella capitale francese il "Premio France-Italie" della Camera di Commercio italiana per la Francia (Ccfi).

Laura Felici, presidente della Ccfi, ha così motivato la scelta di attribuire il premio all'amministratore delegato del Gruppo Cremonini: «Per la consolidata presenza in Francia, Paese in cui Cremonini sviluppa da molti anni un’intensa attività di importazione ed esportazione di carni e nel quale, soprattutto negli ultimi anni, si è aggiudicato importanti gare nel mondo della ristorazione ferroviaria, gestendo sia le attività di servizio a bordo treno che la logistica nelle principali stazioni ferroviarie parigine».

La premiazione di Vincenzo Cremonini a ParigiPer il gruppo modenese si tratta di un grande riconoscimento, come dimostrano anche i nomi illustri che hanno ricevuto questa onorificenza in passato (tra gli altri Luigi Abete, Jean Todt, Antoine Bernheim, Sergio Pininfarina).

In concomitanza con la premiazione, il gruppo ha annunciato un’altra importante operazione in Francia: attraverso la newco Avirail, costituita con la società francese Geodis, uno dei colossi mondiali nel campo della logistica, Cremonini si è aggiudicato la gara indetta dalle ferrovie francesi Sncf per la gestione dei servizi logistici dei treni delle linee Tgv Est e Lyria.

Avirail, la nuova società controllata pariteticamente al 50 per cento da Cremonini Restauration e da Geodis Logistique, si è assicurata un contratto della durata di 5 anni (con un’opzione per un altro anno) che permetterà di realizzare un fatturato complessivo di circa 170 milioni di euro. Nella newco confluiranno gli asset dei siti logistici nelle stazioni di Parigi (Gare du Montparnasse e Gare du Lyon), di Marsiglia, Bordeaux, Nizza, Lille e Lione.

Cremonini con questa operazione rafforza ulteriormente la propria presenza in Francia, che diventa il principale mercato internazionale per le attività di ristorazione, con un fatturato annuo in oltre 114 milioni di euro. Attualmente la Cremonini Restauration, con oltre 2.200 dipendenti, gestisce i servizi di ristorazione a bordo treno sull’80 per cento della rete dell’alta velocità francese (Tgv), oltre ai servizi on board dei treni iD-Tgv, Lyria e Corail.

Nel settore della ristorazione Cremonini nel 2009 ha realizzato ricavi per 558 milioni di euro, di cui 261 milioni nella ristorazione on board in cui è il primo operatore in Europa con oltre mille treni serviti quotidianamente in otto Paesi. Oltre alla Francia, il gruppo è presente in Spagna su tutta la rete dell’alta velocità Ave e sui treni a lunga percorrenza, sui treni inglesi Eurostar che collegano Londra, Parigi e Bruxelles attraverso il tunnel sotto la Manica, sui treni belgi Thalys, e sui treni italo-svizzeri Cisalpino.

(29 marzo 2010)