Confindustria Modena
Attualità
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
la nomina

Riccardo Palmisano vicepresidente di Assobiotec

L'amministratore delegato di Genzyme Italia, con sede a Modena, resterà in carica fino al 2012

Riccardo PalmisanoAssobiotec, l’associazione nazionale per lo sviluppo delle biotecnologie che fa parte di Federchimica, ha eletto il comitato di presidenza per il triennio 2010-2012.

A operare insieme al presidente Alessandro Sidoli (cofondatore e amministratore delegato di Axxam, società di biotecnologie nata nel 2001 come spin-off dal gruppo Bayer) è stato chiamato come vicepresidente delegato Riccardo Palmisano (Genzyme Italia), affiancato da Marina Del Bue (MolMed), confermata vicepresidente.

Riccardo Palmisano è amministratore delegato di Genzyme Italia, che ha a Modena l'unica sede italiana del gruppo Genzyme, una delle cinque più importanti società di biotecnologie al mondo, specializzata in trattamenti terapeutici innovativi, con particolare attenzione alle malattie rare. 51 anni, laureato in medicina, Palmisano ha maturato 25 anni di esperienza nel settore farmaceutico, assumendo incarichi di crescente responsabilità in primarie aziende nazionali e multinazionali, fino ad approdare in Genzyme nel 2005. «Negli ultimi anni», ha commentato Riccardo Palmisano, «ho lavorato con passione e grande soddisfazione per Assobiotec, credendo fermamente nel potenziale che le biotecnologie rappresentano per l’Italia e nel ruolo che la nostra associazione può giocare in questa delicata ma entusiasmante fase di cambiamento. Per questo motivo ringrazio il nuovo presidente e l’intero gruppo farmaco biotecnologico per la fiducia, che ricambierò garantendo un impegno ancora maggiore a supporto dello sviluppo del farmaco biotech e dell’accesso all’innovazione nel nostro Paese».

Marina Del BueMarina Del Bue è direttore generale e membro del consiglio di amministrazione di MolMed, società biofarmaceutica impegnata nella ricerca, sviluppo e validazione clinica di terapie innovative per la cura del cancro, quotata a Borsa Italiana dal 2008. Ha più di 25 anni d’esperienza nella gestione degli aspetti economici della Ricerca&Sviluppo nell’industria farmaceutica. Prima di entrare in MolMed, ha lavorato per dieci anni nel Gruppo Menarini, dove ha acquisito una vasta esperienza come controller della R&S in ambito farmaceutico. I primi cinque anni di carriera li ha invece trascorsi come ricercatrice presso EniRicerche. Del Bue si è laureata in Scienze Biologiche presso l’Università La Sapienza di Roma, e ha conseguito un master in Business Administration presso la Sda Bocconi di Milano. «Con il proseguimento nell’incarico di vicepresidente dell’associazione», ha sottolineato Marina Del Bue, «intendo confermare il mio forte impegno a sostegno della crescita complessiva del biotech italiano, con particolare riguardo all’incremento della sua visibilità e reputazione di eccellenza a livello internazionale».

(31 maggio 2010)