Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
solidarietà

Rcm: un pozzo d'acqua per il Mali

Continua l'impegno dell'azienda di Casinalbo per migliorare la vita dei bambini africani. Dopo il Burkina Faso tocca al Mali

Rcm porta a termine un nuovo progetto di solidarietà. Per l'azienda di Casinalbo non è una novità dare il proprio contributo per migliorare le condizioni di vita dei bambini africani: già lo scorso anno finanziò la creazione di un pozzo in Burkina Faso grazie all’intervento dell’Organizzazione non governativa di Modena Bambini nel deserto (BnD).

Soddisfatti del risultato i dirigenti dell’azienda hanno confermato il proprio sostegno e anche nel 2012 hanno “commissionato” ai volontari di BnD la costruzione di un secondo pozzo: questa volta in Mali, nel villaggio di Bananì.

Nonostante il recente colpo di stato che ha avuto luogo nello stato africano, i volontari di BnD sono riusciti ugualmente a terminare i lavori e a permettere alla popolazione locale di avere accesso all’acqua evitando loro di percorrere molti chilometri al giorno o, peggio, ricorrere ad acqua sporca che è tra la prime cause di malattia, soprattutto per i bambini.

Un intervento di solidarietà piccolo, ma vitale per centinaia di persone, che ha portato grande soddisfazione anche in azienda. Un’ulteriore conferma di come sia possibile, oltre che utile, conciliare il business con la solidarietà.

(11 maggio 2012)
Argomenti: Cultura