Confindustria Modena
Stampa l'articolo

Rcm innova con l'Ipsia Ferrari

Matteo Camuzzi e il professore Filippo Sala al termine della partecipazione di Fuel Buster alla Shell Eco-Marathon sul circuito della cittadina tedesca di LausitzFuel Buster è il veicolo ibrido a pedalata assistita con alimentazione fotovoltaica con cui l'istituto professionale Ipsia Ferrari di Maranello ha conquistato il primo premio alla selezione che il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) ha aperto tra gli studenti delle scuole superiori italiane.

Fuel Buster, nato nel reparto prototipi "Senza Benza" della scuola di Maranello, è un veicolo a emissione zero alimentato con celle foltovoltaiche che ha un'autonomia di 200 chilometri a 45 km/h.

Rcm appoggia l'attività dei ragazzi del professore Filippo Sala da oltre vent'anni, durante i quali sono stati realizzati veicoli altamente innovativi: dalle biciclette elettriche alimentate a celle foltovoltaiche nel 1987, alla prima motoscopa a idrogeno presentata da Rcm al "Pulire" di Verona nel 2009.

(13 settembre 2010)