Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
federmeccanica e confindustria emilia

Progetto nazionale Eureka, 20 scuole modenesi coinvolte

Destinato ai bambini del terzo, quarto e quinto anno delle elementari, nella nostra provincia ha coinvolto circa 300 alunni. Premiati gli istituti “San Giovanni Bosco” e “Figlie di Gesù” di Modena e la scuola “Menotti” di Sorbara


Ponte Levatoio, il manufatto vincitore tra le classi quinte

Aereobowling, Dirigibile e Ponte levatoio sono i manufatti vincitori della finale provinciale della quinta edizione di “Eureka! Funziona!”, il progetto di orientamento promosso a livello nazionale da Federmeccanica in accordo con il Miur e attuato sul territorio dalla sede di Modena di Confindustria Emilia.

Il progetto, destinato ai bambini del terzo, quarto e quinto anno della scuola elementare, ha coinvolto 9 istituti della nostra provincia per un totale di 20 classi e circa 300 alunni partecipanti.

La premiazione è avvenuta presso la Camera di Commercio di Modena. La giuria che ha valutato i manufatti prodotti dai giovani inventori era composta da due imprenditori: Elena Lancellotti (Tellure Rôta) e Fabio Castellani Tarabini (Lag).

Le tre classi vincitrici, rispettivamente la III A della scuola “Ciro Menotti” di Sorbara con Aereobowling per le terze elementari, la IV A della scuola “San Giovanni Bosco” di Modena con Dirigibile per le quarte, la V A della scuola “Figlie di Gesù” di Modena con Ponte levatoio per le quinte, hanno ricevuto, ciascuna, un buono da 250 euro da spendere per l’acquisto di libri e di materiale scolastico.


La premiazione della classe quinta A della scuola "Figlie di Gesù" di Modena

Il manufatto della classe V A della scuola “Figlie di Gesù” di Modena, Ponte Levatoio, sarà presente a “FareteScuola”, l’evento dedicato al tema del rapporto scuola-impresa all’interno della kermesse Farete del prossimo 6 e 7 settembre a Bologna.

“Eureka! Funziona!” è una gara di costruzioni tecnologiche nella quale i bambini hanno il compito di ideare, progettare e costruire un vero e proprio giocattolo a partire da un kit contenente vari materiali. Ogni anno gli alunni partecipanti sono divisi in gruppi, in modo da incentivare il lavoro in team e la suddivisione di compiti e ruoli e devono. L’invenzione va compiuta in 6/8 settimane e deve essere accompagnata da un “diario di bordo” che passo passo documenta lo stato del progetto.

(11 maggio 2017)
Argomenti: Cultura, Formazione