Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
sassuolo

Premio Lucchese, sabato le premiazioni

Scuola e industria sabato 5 maggio si incontrano per premiare le nuove generazioni. Il premio, giunto alla XXV edizione, è organizzato da Florim in collaborazione con la Società Ceramica Italiana

Sabato 5 maggio, alle 11 presso l'aula magna dell'Itis Volta di Sassuolo, si svolgerà la venticinquesima edizione del Premio Lucchese. 

Questo evento è stato istituito in memoria di Giovanni Lucchese, fondatore di Floor Gres, padre dell’attuale presidente di Florim Claudio Lucchese e figura d’avanguardia nel panorama della ricerca tecnologica nel settore ceramico.

Il Premio consiste in alcune borse di studio destinate agli studenti dell’Istituto Tecnico Industriale Statale "Alessandro Volta" di Sassuolo che, a conclusione dello scorso anno scolastico, hanno conseguito il diploma di maturità con il massimo dei voti.

Il premio, organizzato da Florim in collaborazione con la Società Ceramica Italiana, ospita anche quest’anno come relatore il giornalista e scrittore Leo Turrini. Turrini segue da anni la cronaca sportiva per molti quotidiani, è considerato uno dei maggiori esperti di Formula 1 e la sua attività si concentra anche su musica, cinema e costume.

"Virtuale e reale o virtuale è reale?" è il titolo della giornata e preludio a tante domande che caratterizzano il nostro tempo, quello dei ‘Social Network’. Formidabili strumenti di comunicazione, possono prestarsi anche a un uso distorto. Non c’è dubbio che rappresentano una delle forme più avvincenti della modernità: ma sono una porta sul futuro o un potenziale minaccia? Sono amici o nemici di un percorso scolastico corretto? Fino a che punto la realtà ‘virtuale’ si concilia con la vita quotidiana?

A questi interrogativi, in occasione della venticinquesima edizione del Premio Lucchese, cerca di dare una risposta originale Leo Turrini, con una relazione che lega Facebook alla imminente Olimpiade di Londra, il tesoro nascosto delle ‘App’ e il ricordo struggente di Marco Simoncelli, fino alla sorpresa finale…

I premiati di quest’anno sono Matteo Borghi (voto diploma 100/100, media 9.09), Manuel Lodesani (voto diploma 100/100, media 8.67) e Paolo Barbieri (voto diploma 100/100, media 8.50).

(30 aprile 2012)
Argomenti: Cultura