Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
quinta edizione

Premio Guglielmo Zucconi, sabato la premiazione

Il premio è stato istituito dal Comune di Modena quale riconoscimento a chi opera in Italia e nel mondo a favore delle nuove generazioni

Guglielmo Zucconi visto da Gianni BreraSabato 13 novembre si svolgerà la cerimonia di premiazione della quinta edizione del "Premio internazionale Guglielmo Zucconi".

A partire dalle ore 17.30, presso il Baluardo della Cittadella, la città di Modena ricorderà un concittadino, giornalista e scrittore che nella sua vita ha avuto sempre grande attenzione ai giovani.

Lo scopo del "Premio internazionale Guglielmo Zucconi" è aiutare chi, in Italia e nel mondo, opera e si batte per l'emancipazione politica, sociale, economica e culturale delle nuove generazioni.

I coordinatori del premio, che si avvale del sostegno di Confindustria Modena, sono il sindaco Giorgio Pighi e Vittorio Zucconi. La giuria è composta da: Arrigo Levi, Mario Calabresi, Carmen Lasorella, Cristoph Baker, Antonio Vermigli, Barbara Manicardi, Claudio Salvaneschi, Eugenio Tangerini, Andrea Landi, Luca Cordero di Montezemolo, Pietro Pinto, Alberto Bertoni, Ferruccio De Bortoli, Giulio Anselmi, Maria Teresa Pecchini, Tiziano Ruffilli.

Nel corso della prima edizione (2001) il premio è stato attribuito a Fabrizio Colombo, missionario, artefice in Ciad di "Radio LotiKo" che ha utilizzato la radio per portare in numerosissimi villaggi informazione, alfabetizzazione e promozione della cultura locale.

Nella seconda edizione (2003) il premio è andato a Paolo Marelli ed Elisa Facelli che, in alcuni ospedali africani combattono da anni la diffusione dell'Aids.

Nella terza edizione (2005) il premio è andato alla professoressa Manina Consiglio che opera in Madagascar, promuovendo attività educative, sociali e sanitarie.

Nella quarta edizione (2007) il Premio è andato ad Alessandra Labate che opera in India dove ha creato una rete di laboratori di tessitura per il recupero di antiche sapienze e per dare opportunità ai giovani che si sono inseriti nel circuito internazionale del Commercio Equo e Solidale. 

(10 novembre 2010)