Confindustria Modena
Attualità
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
formazione

Plastica-biomedicale alleanza tecnologica

Nuova Didactica e Democenter promuovono uno short master sulle nuove applicazioni di questo materiale. Il corso, in cinque "moduli", al via il 24 giugno

Economicità e facilità di lavorazione: sono questi i principali, ma non i soli, vantaggi della plastica rispetto ad altri materiali. “Materiali plastici e apparecchiature biomedicali: progettazione e tecnologie innovative” è lo short master di alta specializzazione (112 ore suddivise in cinque moduli) promosso per il secondo anno consecutivo da Nuova Didactica in collaborazione con Democenter.

Il corso, che si svolgerà a Mirandola, presso l’Istituto tecnico Galilei di via Barozzi 4, offre ai tecnici delle aziende operanti nel campo della lavorazione della plastica una panoramica esaustiva sulle potenzialità della materia, sui suoi criteri di scelta e sulle competenze necessarie alla gestione ottimale dei suoi processi di trasformazione.

Se i primi quattro moduli hanno lo scopo di introdurre gradatamente i partecipanti all’interno di una disciplina quanto mai vasta e tecnica, l’ultimo, il quinto, è incentrato sulle applicazioni della plastica in ambito biomedicale e intende trasferire agli operatori del settore i principi di funzionamento, le tecnologie di fabbricazione e le future evoluzioni dei nuovi sistemi per la diagnostica e la terapia medica.

Il direttore scientifico del corso è Francesco Pilati, docente di Scienza e tecnologia dei materiali all’Università di Modena e Reggio Emilia. A lui si affiancheranno anche Claudio Migliaresi, docente di Scienza e tecnologia dei materiali compositi biomateriali all’Università di Trento, Andrea Gatto, docente di Tecnologie e sistemi di lavorazione all’Università di Modena e Reggio Emilia, Silvio Cavalcanti, docente di Bioingegneria elettronica e informatica all’Università di Bologna e altri insegnanti. Paolo Malatesta, in qualità di responsabile commerciale del Gruppo Meccanica Generale di Iesi, porterà il contributo di un’azienda leader nella fornitura di soluzioni integrate per lo sviluppo di prodotti in plastica.

«Il primo modulo», spiega la referente di Nuova Didactica per il corso, Antonella Floris, «comincerà il 24 giugno e l’ultima lezione si terrà il 10 dicembre. Il corso è aperto a tutte le aziende, anche a quelle che, apparentemente, hanno poco a che fare con la lavorazione della plastica. L’ottimo rapporto qualità-prezzo e la duttilità della materia sono elementi di interesse anche per altri settori: si pensi soltanto al metalmeccanico, al tessile o all’edilizio».

La didattica dello short master, pensata per moduli, consente alle aziende di scegliere diverse modalità di fruizione: si possono seguire tutti e cinque i moduli (al costo di 3.500 euro più Iva), oppure se ne possono scegliere tre (2.600 più Iva), due (1.700 più Iva) o addirittura uno. Per le imprese associate a Confindustria Modena e per quelle socie di Democenter è previsto uno sconto del 15 per cento sulle quote di iscrizione.

(22 giugno 2009)
Argomenti: Biomedicale, Plastico