Confindustria Modena
Stampa l'articolo

Piange il Registro delle imprese

I dati relativi al primo trimestre 2010, secondo Movimprese (l'analisi statistica trimestrale della natimortalità delle imprese condotta da Infocamere sugli archivi di tutte le Camere di Commercio italiane) indicano, per quanto riguarda la provincia di Modena, la presenza di 74.034 aziende registrate al 31 marzo 2010 e un saldo negativo, tra iscritte e cessate, di 569 unità determinato da 1.506 iscrizioni e 2.075 cancellazioni.

Le iscrizioni di nuove imprese sono in calo rispetto a quelle registrate nei primi tre mesi del 2009 (-6,1 per cento) mentre le cancellazioni sono aumentate del 2,1 per cento.

Si attesta sul -0,5 per cento il tasso di sviluppo del primo trimestre 2010 (rapporto tra il saldo di iscritte e cessate e totale delle imprese registrate a inizio periodo). Il saldo del primo trimestre di ogni anno risente dell'effetto delle cessazioni definite alla fine dell'anno precedente, che potendo essere comunicate alla Camera di Commercio entro trenta giorni, possono essere contabilizzate anche nel mese di gennaio.

Le aziende attive presenti nel Registro imprese di Modena sono pari a 67.400 al 31 marzo 2010 contro le 68.575 alla stessa data del 2009 con un calo pari a -1.175 unità. Riguardo ai diversi settori di attività economica, la flessione più consistente riguarda le costruzioni con una diminuzione di 515 imprese attive.

In negativo l'industria manifatturiera che presenta un calo di -489 imprese, dovuto principalmente ai comparti tessile-abbigliamento e fabbricazione di prodotti in metallo.

Prosegue la diminuzione delle attività in agricoltura, -258 imprese, mentre registrano segno positivo, seppure con un valore contenuto, sia il commercio (+0,4 per cento) che gli alberghi e ristoranti (+0,2 per cento).

Circa la natura giuridica delle imprese, continua il trend ormai in atto da tempo di contrazione delle ditte individuali che in un anno diminuiscono di 1.019 unità. 

(10 maggio 2010)