Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
fotografia

Parma negli scatti di Gianfranco Levoni

Dopo Ferrara torna sulla via Emilia l'amministratore di Saima Avandero. La sua passione per la fotografia ci regala un nuovo sorprendente capitolo della collana sulle città del mondo

Appena millecento esemplari per la nuova città messa sotto l'obiettivo della sua macchina fotografica. Gianfranco Levoni pubblica per i tipi di Artestampa "Parma", ovvero un itinerario lungo 163 scatti che descrive il patrimonio storico, artistico e monumentale della città ducale.

Gianfranco Levoni ci ha abituato al piacere di viaggiare attraverso un libro, prendendoci per mano e mostrandoci l’essenza di una città. In un percorso dall’universale al particolare, il fotografo ci ha offerto metropoli americane ed europee, approdando negli ultimi anni all’amata Emilia-Romagna, meritevole di uno sguardo ravvicinato.

È questa la volta di Parma, piccola capitale magnificata da Stendhal e desiderata da Proust, impreziosita da Benedetto Antelami e dal Parmigianino, nutrice di Verdi e di Toscanini. Uno scrigno sondato dall’obiettivo di Levoni con il consueto approccio allo stesso tempo straight e intimista, nell’alternanza di scatti documentaristici di rara perfezione (si veda la resa cromatica negli affreschi del Duomo o della Camera di San Paolo) e visioni liriche urbane e campestri: anche la provincia è toccata dallo sguardo di Levoni, poiché la città senza territorio circostante è frammento incompiuto.

Come ha modo di spiegare nella prefazione al libro Luciano Serchia, Soprintendente per i beni architettonici e paesaggistici per le province di Parma e Piacenza, ci troviamo di fronte all’opera «di un artista che nelle eloquenti rappresentazioni di paesaggi naturali, agrari e artificiali, intravede le linee di un percorso vivificante che tutti noi siamo chiamati a praticare».

Artista manager

Gianfranco Levoni

Gianfranco Levoni vive a Modena dove svolge l'attività di imprenditore nel campo della logistica e dei trasporti con Saima Avandero. La fotografia è la sua grande passione. Per l'attività legata alla sua professione ha avuto frequenti opportunità di viaggiare e di arricchire la sua vasta raccolta fotografica. Ha esposto in diverse mostre ed ha pubblicato volumi su New York, Bruxelles, Barcelona, Bologna, Ravenna, Modena, Ferrara e un'antologia di viaggi e su opere di Pistoletto e Frank Stella.

(14 dicembre 2011)
Argomenti: Cultura