Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
il dono

Panini, alla Croazia il Lezionario Farnese

La casa editrice ha donato un esemplare facsimile del messale della Cappella Sistina all’Accademia Croata delle Scienze e delle Arti

Un antico libro in cui lo splendore del Rinascimento italiano sposa l’estro del più grande pittore croato. È il Lezionario Farnese, il codice miniato che per lungo tempo fu utilizzato come messale nel luogo più sacro della romanità: la Cappella Sistina. A miniare questo preziosissimo libro fu Giulio Clovio, pittore croato poi naturalizzato italiano. Una figura tra le più celebri e amate del Cinquecento, al punto che Giorgio Vasari lo definì il "piccolo Michelangelo".

Per celebrare la grandezza di Giulio Clovio e i fertili scambi culturali che da sempre legano Croazia e Italia, la Franco Cosimo Panini Editore ha donato un esemplare dell'edizione in facsimile del Lezionario Farnese all’Accademia Croata delle Scienze e delle Arti. L’evento si è svolto giovedì scorso a Zagabria, presso la Biblioteca dell’Accademia, e ha visto la partecipazione di Milan Moguš, presidente dell’Accademia, Gianfranco Malafarina, direttore della rivista Folia-Emozioni in miniatura, e Maurizio Armaroli, direttore generale della Franco Cosimo Panini Editore.

Sull’importanza della figura di Giulio Clovio si è espresso anche Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani, che in occasione della presentazione del facsimile dichiarò: «Giulio Clovio, che dalla Croazia venne a Roma, da un certo punto di vista può essere definito un "immigrato croato" in Italia. Per lui Michelangelo era il supremo maestro a cui ispirarsi, e la sua lezione si ritrova nelle meravigliose carte del Lezionario Farnese».

L’edizione in facsimile del lezionario, realizzata da Franco Cosimo Panini Editore in 550 esemplari numerati, riproduce fedelmente e integralmente tutte le caratteristiche del codice. Per la sua preziosità e per la nobile committenza, l’opera è stata inserita nella collana "La Biblioteca Impossibile", dedicata ai codici miniati appartenuti alle più illustri famiglie del Rinascimento. Una collezione unica nel panorama editoriale europeo per completezza, rigore scientifico e qualità delle riproduzioni: oltre ad essere edizioni pregiate da collezionare, i facsimili firmati Panini sono operazioni culturali di altissimo livello. Come ogni titolo della collana, inoltre, anche il Lezionario Farnese è accompagnato da un volume di commento, curato da Jonathan Alexander e realizzato con la collaborazione dei massimi studiosi del codice.

(23 novembre 2009)
Argomenti: Grafico-editoriale