Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
palazzo ducale

Anna Molinari madrina della serata inaugurale di " Ottobre rosa"

Giovedì 30 settembre, alle 18 in Accademia militare, la "regina delle rose" sarà madrina dell'evento inaugurale voluto da Confindustria Modena

Anna Molinari e il suo foulard di chiffon pensato per l'iniziativaA Modena la prevenzione dei tumori femminili si prepara a occupare pacificamente piazze, teatri, stadi, mercati, palazzetti dello sport e sale cinematografiche. A offrire quest'originale opportunità, unica in Italia nel suo genere per quantità ed eterogeneità degli appuntamenti, è "Ottobre rosa-Ricordati di te", un mese d'iniziative promosso dalle Aziende Sanitarie di Modena, Usl e Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico, che punta a sensibilizzare l'opinione pubblica rispetto a un tema di straordinaria rilevanza.

Dopo i positivi riscontri della prima edizione arrivati da più parti, Ottobre rosa torna quindi con molte novità, tra le quali senza dubbio spicca la presenza di una madrina d'eccezione come Anna Molinari. L'affermata creatrice di moda ha infatti deciso di mettere a disposizione della causa la sua raffinata creatività di stilista, mostrando ancora una volta eccezionale sensibilità e generosità. Il risultato è un foulard in chiffon con una romantica stampa a rose. Un garbato segno di classe che invita a riflettere e a ricordarsi di sé.

«Il tema della prevenzione è fondamentale per sconfiggere la malattia e per aumentare la qualità della vita, per questo dobbiamo fare ogni sforzo affinché la cultura della prevenzione si diffonda il più possibile, anche al di fuori dei luoghi sanitari. Da ciò è scaturita la scelta di sperimentare strade nuove, per incontrare le persone nei luoghi che abitudinariamente frequentano. Per accrescere le possibilità di guarigione serve un gioco di squadra in grado di coinvolgere attori tra loro diversi», ha spiegato il direttore generale dell'azienda Usl di Modena, Giuseppe Caroli.

«L'ampio coinvolgimento di associazioni, istituzioni e testimonial che si è registrato attorno a questa iniziativa», ha sottolineato il direttore generale dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico Stefano Cencetti, «sta a indicare quanti sforzi si vanno compiendo per sensibilizzare l'opinione pubblica, e le donne in particolare, sulla prevenzione dei tumori femminili. A livello modenese si sono raggiunti risultati di assoluta eccellenza nella sconfitta di queste patologie, da cui è dimostrato che si può e si deve guarire».

Davvero tante le iniziative in calendario. Riassumere tutti gli appuntamenti che via via animeranno l'intero mese di ottobre è compito proibitivo. Come detto si parte il 30 settembre con la serata inaugurale, resa possibile da Confindustria Modena e dalla disponibilità dell'Accademia Militare. Protagonisti dell'evento, oltre alla creatrice del marchio Blumarine Anna Molinari, saranno alcuni esperti di oncologia e una coppia di artisti di fama internazionale, Carlo e Simona Truzzi.

Tra le novità dell'edizione 2010 di "Ottobre rosa" c'è sicuramente la settima arte: in collaborazione con l'Associazione Circuito Cinema del Comune di Modena sarà proiettato alla Sala Truffaut il film diretto da Enzo Monteleone "Due partite" tratto dall'omonima commedia di Cristina Comencini, che vede schierate otto tra le nostre più amate attrici, tra cui Margherita Buy, Paola Cortellesi e Isabella Ferrari.

Da ricordare infine la mostra fotografica tratta dal libro "... Libere di vivere" a cura dell'Associazione Malati Oncologici Onlus, che farà tappa a Vignola e poi a Castelvetro.

Per ulteriori informazioni: www.ausl.mo.it/ricordatidite.

(28 settembre 2010)
Argomenti: Confindustria, Cultura