Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
fashion e ict

Objtec, ecco come fare "e-Business" nell’industria della moda

Lunedì 7 giugno l'azienda carpigiana, Smi ed Euratex mostreranno i benefici della comunicazioen digitale all'interno della filiera produttiva e distributiva

Lunedì 7 giugno le aziende dell'industria della moda si incontreranno presso l'auditorium "Giorgio Fini " di Confindustria Modena dove Sistema Moda Italia, Euratex e Objtec, in qualità di partner tecnologico, mostreranno i benefici della comunicazione digitale e-Business all'interno della filiera produttiva e distributiva.

In particolare si parlerà del progetto eBiz, lanciato dalla Commissione europea e seguito dalla Confederazione europea dell'industria tessile e abbigliamento (Euratex), dalla Confederazione europea dell'industria della calzatura (Cec) e dall'italiana Enea, con l'obiettivo di armonizzare le procedure di scambio dati e-Business per le imprese europee della moda.

La tecnologia eBiz si riferisce allo scambio di dati e di documenti per comunicazioni interaziendali nelle filiere, sia per la parte a monte (dai fornitori ai produttori di prodotto finito), sia per la parte a valle (dai produttori alle organizzazioni di vendita).

«Il fashion system è uno dei settori più globalizzati», afferma Massimiliano Morbilli, product manager e titolare di Objtec. «La filiera è completamente frammentata e distribuita geograficamente su tutto il globo. Se pensiamo a tutte le aziende che producono all'estero o tramite terzisti è chiaro che conoscere lo stato di avanzamento delle commesse fase per fase è importantissimo. Hanno bisogno di sapere nel più breve tempo possibile se ci sono problemi legati alle materie prime o se i consumi sono completamente diversi da quelli previsti. Inoltre ogni rete di vendita deve comunicare quali articoli sono più venduti e deve ricevere informazioni tecniche sulle peculiarità del prodotto e tutto quello che é necessario per agevolare vendite e riassortimenti. Le informazioni che navigano in una filiera devono essere tempestive, perché sono utili solo entro tempi molto ristretti».

L'interoperabilità del software, oggi, è considerata una caratteristica di primaria importanza ed è per questo che Objtec da vari anni si è impegnata a integrare nei propri applicativi le tecnologie e gli standard aperti, così da permettere ai propri clienti di condividere le informazioni non riservate con gli altri elementi della filiera.

Objtec, partner tecnologico del progetto che ha contribuito allo sviluppo e all'implementazione del software Focalize eBiz compliant, è l'azienda di Information tecnology che sviluppa soluzioni software e consulenza professionale basata su un know how di quasi trent'anni di esperienza nel settore informatico solo per il fashion system.

(31 maggio 2010)