Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
san felice

Nuovo stabilimento produttivo per Socage

L'azienda ha investito nel sito di via Volta 800 mila euro. Nel 2010 ha fatturato 28,7 milioni di euro e aumentato di 11 unità il personale

 

L'azienda è cresciuta molto negli ultimi due anni sia in termini di personale (77 dipendenti totali) che di fatturato, arrivando a toccare i 28,7 milioni di euro nel 2010 (18,2 nel 2009); è proprio per sostenere questo incremento che il management ha deciso di effettuare un importante investimento volto a rinnovare la struttura di San Felice, puntando a internalizzare alcuni processi produttivi, prima svolti da fornitori esterni, per godere di risparmi dovuti alla riduzione dei tempi e dei costi di fabbricazione.

Lo stabilimento di San Felice, che si sviluppa in via Volta su una superficie di circa 6 mila metri quadrati, ospita l'assemblaggio dei modelli minori che vengono installati sugli autocarri (fino a 3,5 tonnellate) per il mercato italiano e, in parte, per quello europeo. L'investimento totale, in termini di opere di ristrutturazione e acquisto di nuove attrezzature, può essere quantificato in circa 800 mila euro.

La ristrutturazione è partita con la progettazione di nuovi banchi di lavoro basculanti, utilizzati sia per i processi di accorpamento che di collaudo dell'intera parte aerea, che permettono all'operatore di posizionare il prodotto in montaggio nella configurazione più comoda per effettuare le lavorazioni, facendo muovere il banco in verticale.

Altro accorgimento particolare, nato dalla richiesta diretta degli addetti al montaggio, è l'utilizzo di speciali banchi per il montaggio dei bracci telescopici in grado di ruotare a 360°, permettendo all'operatore di testare il corretto funzionamento dell'attrezzatura.

Il layout produttivo è sviluppato a isole complementari e successive in modo da seguire la naturale evoluzione del processo di assemblaggio. Inoltre, posizionati tra queste isole, trovano posto i componenti di carpenteria e i gruppi premontati. Questo accorgimento evita inutili sprechi di tempo.

Con il rinnovamento apportato e l'aggiunta di 11 nuovi dipendenti, portando il personale totale nella struttura a 27 unità, lo stabilimento è in grado di produrre mensilmente circa 80 piattaforme aeree.

Oltre all'assemblaggio, in questa struttura ha sede anche un magazzino di stoccaggio per le parti strutturali e altri componenti che vengono utilizzati per la produzione; è stato installato inoltre un nuovo magazzino automatico verticale (Modula di System Logistics), in grado di contenere fino a 200 articoli diversi in ciascuno dei suoi 50 cassetti, che velocizza il processo di preparazione degli stessi.

La storia di Socage
So.Ca.Ge (Società di Carpenteria Generale) nasce nel 1974 come azienda specializzata nella produzione e realizzazione di particolari metallici. Nel 1981 l’azienda si specializza nella realizzazione di piattaforme per lavoro aereo e grazie all’innovativa linea a braccio articolato dieventa leader nel mercato italiano.

Nel 1991 prende vita il gruppo So.Ca.Ge-Fassi (oggi terzo produttore mondiale di gru idrauliche per autocarro) con il progetto ambizioso di formare il primo gruppo italiano specializzato in attrezzature per il lavoro in altezza. Grazie al know-how tecnico e industriale Fassi, Socage cresce di anno in anno.

Agosto 2009, il momento della svolta. Socage viene rilevata da una cordata di imprenditori, con pluriennale esperienza nel settore delle piattaforme aeree, tra cui Fiorenzo Flisi, Paolo Troni e Maurizio Piantoni, con lo scopo di accelerare lo sviluppo dell’azienda attraverso forti investimenti in ricerca e sviluppo finalizzati ad offrire al mercato prodotti con prestazioni al di sopra di quanto finora offerto dalle aziende concorrenti.

Nel 2010 Socage raggiunge un risultato esaltante: 28,6 milioni di euro, con un aumento del fatturato in percentuale del 55 per cento rispetto al 2000. Il numero di dipendenti della società a metà 2011 è di 77 unità.

(02 settembre 2011)
Argomenti: Metalmeccanico