Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
macchine per ceramica

Nuova Era conquista il Sud America

Tre industrie ceramiche del Sud America hanno scelto l'azienda di Casalgrande. Si tratta di Acro Industrial de Pisos Ltda del Brasile, della ceramica messicana Santa Julia e di Graiman dell’Ecuador

Gli impianti protagonisti di questo avanzamento sudamericano sono una parte consistente dei prodotti Nuova Era a partire dalle linee di smaltatura complete, carico con maxi e scarico forni, per finire con sistemi di stoccaggio di materiale crudo e cotto Roboairbox, Robotech, Robobox e Robofloor destinati ad aziende ceramiche con un’altissima produttività che hanno dato fiducia a Nuova Era.

Acro Industrial de Pisos Ltda ha scelto la Roboairbox per lo stoccaggio aereo del materiale crudo, un carico forno con Maxicompensatore e una linea accessori. La soluzione firmata Nuova Era permetterà alla ceramica brasiliana di ottimizzare l’ingresso forno, occupando meno spazio possibile con una macchina dall’ingombro contenuto e concentrata in una struttura unica di carico, parcheggio e scarico. L’impianto Roboairbox di Nuova Era è la risposta vincente alle esigenze di stoccaggio ad alta produzione della Acro Industrial de Pisos Ltda, industria ceramica che raggiunge i 24.000 mq di piastrelle in monocottura con formati dal 30 x 30 cm al 60 x 60 cm, linee di prodotto e marchi diffusi in tutto il mondo. L’apparato sarà consegnato entro la fine del 2011 e comprende la fornitura completa dei sistemi di trasporto tra le componenti.

La messicana Santa Julia ha optato per Nuova Era per implementare i suoi impianti con due linee di smaltatura complete di accessori, un sistema di scarico forno, un Robofloor "Buffer" e una linea accessoriata di collegamento. I macchinari Nuova Era serviranno un impianto che produce 12.000mq giornalieri di piastrelle monocottura con formati da 30x30 cm a 50 x 50 cm. La ceramica Santa Julia è famosa in Sud America per le sue linee Klinker, Fayenza, Vitricotta, Teja e per le piastrelle da struttura o resistenti all’acido. Il Robofloor versione "Buffer” si rivela la scelta migliore in ambienti con produttività elevata per il carico e scarico di pianali, ed è consigliata da Nuova Era negli impianti in "diretta" alla scelta. L’impianto stocca le piastrelle (carico) quando la scelta si arresta e la alimenta (scarico) con le stesse piastrelle quando questa riparte. Il prelievo del piano delle piastrelle dalla rulliera o dal pianale è a "piano aspirato" con elettroventilatori.

Alla ceramica Graiman Nuova Era si è aggiudicata un importante impianto consistente in ben nove macchine Robotech di carico e scarico Box, una delle soluzione di stoccaggio proposte da Nuova Era con movimentazione del box su binari, per poi essere movimentati mediante navette laser guidate System. Forte della sua adattabilità a qualsiasi impianto tradizionale esistente la Robotech nella versione di carico, è dotata di compensatore di file per mantenere la linea in funzione al cambio del box.

Oltre alla fornitura dello stoccaggio per il crudo ed il cotto, Nuova Era si è aggiudicata anche la fornitura del carico e dello scarico del forno bicanale che produce 15.000 mq giornalieri (7.500 + 7.500) di monocottura di formati da 20 x20 cm a 60 x 60 cm e un forno monocanale da 4.500 mq giornalieri di prodotti bicottura da 20 x 20 a 50 x 50 cm.

Inoltre rientra nella fornitura anche la Robobox versione Buffer con utilizzo di box, la quale tramite un sistema a rulliera su un elevatore che si sposta lateralmente e verticalmente consente di eliminare i tempi morti di cambio box. Il doppio elevatore, caratteristica fondamentale della Robobox, consente un recupero di produttività del 30%, aspetto significativo che potrà ulteriormente innalzare la già elevata produzione di Graiman. La fornitura ecuadoriana sarà consegnata a marzo 2012 corredata di impianti di collegamento e accessori firmati Nuova Era.

(24 novembre 2011)
Argomenti: Ceramico