Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
in centro storico

"Nessun dorma", la notte bianca di Modena

Artisti di strada e teatro itinerante. Aperti al pubblico chiese, palazzo Ducale e Ghirlandina. Conferenze stravaganti, musica popolare e inviti al viaggio

Sabato 14 maggio dal tardo pomeriggio fino a notte inoltrata il centro storico della città sarà coinvolto da una lunga notte di arte, musica, teatro, danza, poesia, letteratura, proiezioni, installazioni e degustazioni.

Piazza Pomposa, Piazzale Torti, Piazza Sant'Eufemia, Largo Muratori, Piazzale degli Erri, Piazza Redecocca, Giardini Ducali, Largo Porta S.Agostino, Chiostro Santa Margherita, l'ex Caserma Santa Chiara, saranno gli spazi allestiti con piccole pedane e impianti audio e luci, per ospitare una successione continua di brevi performance destinate a un pubblico eterogeneo.

Le attività proposte saranno organizzate in collaborazione con le Associazioni culturali modenesi. Artisti di strada e parate musicali e danzanti animeranno le vie e le piazze del centro storico.

Musei, Gallerie, Biblioteche, Chiese, il Palazzo Comunale, la Ghirlandina e molti degli spazi storici della città resteranno aperti fino a mezzanotte.

Presso la Sala Circoscrizione 1 (piazza Redecocca) in mostra "Scene di corte e di cospirazione Modena dalla Restaurazione Austro Estense all'Unità". Dalle 21 alle 23 visite guidate di Graziella Martinelli Braglia, curatrice della mostra.

Negozi e pubblici esercizi prolungheranno l'orario di apertura e organizzeranno iniziative. Alcuni ristoranti proporranno menu/degustazioni di prodotti tipici. Presso il Mercato Coperto Albinelli, il Club degli Intagliatori realizzerà sculture di frutta e verdura.

A mezzanotte, in pazza San'Agostino, suonerà lafunky marching band Funk Off, band ufficiale di Umbria Jazz a Perugia e di Umbria Jazz Winter a Orvieto (video su YouTube). A chiusura dell'evento bomboloni per tutti offerti dalla Pasticceria Emiliana.

La notte geminiana sarà in concomitanza con la Notte Europea dei Musei (audio) e Terra di Motori che allestirà, con auto e moto d'epoca, i seguenti spazi pubblici: Piazza Grande, Piazza XX Settembre, Piazza Torre, Largo San Giorgio, Piazza Mazzini, Piazza Matteotti (mercato dei sapori), Largo Porta Bologna, via Gallucci, via Farini.

(09 maggio 2011)
Argomenti: Cultura