Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
sanità

Ospedale Sassuolo, Natalino Michelini nuovo direttore

Succede a Anselmo Campagna, dimissionario, e ricoprirà la posizione ad interim

Il nuovo direttore sanitario dell'ospedale di Sassuolo è Natalino Michelini. Michelini ha preso il posto di Anselmo Campagna e sarà direttore della struttura sassolese ad interim.

«Si tratta di una scelta che assicura al nostro ospedale e alla comunità sassolese la presenza di un professionista di notevole spessore ed esperienza, dotato di tutte le qualità per proseguire, insieme con la direzione generale, il lavoro svolto sinora e dare piena attuazione al nuovo Pal», ha evidenziato il presidente di Ospedale Sassuolo Enrico Contini.

Natalino Michelini, membro del Cda dell'ospedale di Sassuolo dal 2008, vanta una lunga esperienza maturata all’interno dell’Ausl di Modena dove ha ricoperto tra l’altro l’incarico di direttore di distretto di Mirandola e di direttore dell’Ospedale di Castelfranco Emilia.

Nasce la Fondazione Ospedale di Sassuolo
È nata da poco ma già si presenta come un progetto innovativo per la valorizzazione dell'assistenza sanitaria a Sassuolo: la nuova fondazione Ospedale di Sassuolo è stata fondata prima di tutto dal desiderio di creare un organismo capace di essere un punto di riferimento, affidabile e trasparente, per la gestione delle risorse pubbliche o private frutto di donazioni destinate al sostegno del nosocomio e, più in generale, al mantenimento di una struttura d’eccellenza.

La Fondazione, che è una Onlus, quindi senza fine di lucro, avrà lo scopo di favorire la conoscenza, il sostegno e la collaborazione con realtà, in particolare del mondo del volontariato, che diffondono i valori della solidarietà nell’ambito della cura e dell’assistenza.

La gestione della Fondazione sarà affidata al Consiglio di Amministrazione e sarà completamente autonoma e indipendente dalla società Ospedale di Sassuolo Spa. Amministratori, dipendenti e collaboratori dell’Ospedale non potranno far parte dei soci fondatori e degli organi direttivi della Fondazione.

Nelle prossime settimane, sarà messa in atto una capillare attività di sensibilizzazione e informazione sulle finalità della Fondazione e si completeranno le procedure per costituire la nuova entità giuridica. Primo obiettivo: il completamento  dell’individuazione dei Soci Fondatori, nell’ambito del tessuto sociale del Distretto di Sassuolo. Si prevede che inizialmente il loro numero non sia inferiore a 20, con una quota unitaria di 5 mila euro per dotare la struttura di un patrimonio iniziale di almeno 100 mila euro.

(10 aprile 2012)
Argomenti: Sanità