Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
cremonini

Marr, aumentano utili e ricavi

Il gruppo ha chiuso il primo semestre 2010 con un risultato netto di 20,1 milioni di euro, in crescita del 26 per cento sul pari periodo 2009. I ricavi totali si attestano sui 565,3 milioni di euro, in rialzo del 4,6 per cento

Ugo RavanelliRicavi pari a 565,3 milioni di euro con una crescita del 4,6 per cento rispetto ai 540,7 milioni di euro del pari periodo 2009. I primi sei mesi del 2010 registrano l'ennesimo balzo in avanti di Marr, la società del Gruppo Cremonini che commercializza e distribuisce prodotti alimentari al foodservice.

L'Ebitda ha raggiunto i 38,1 milioni di euro (+15,4 per cento rispetto ai 33 milioni di euro del 2009) e l'Ebit si è attestato a 32,5 milioni di euro (+16,3 per cento rispetto ai 27,9 milioni di euro del 2009).

Il risultato netto ha raggiunto i 20,1 milioni di euro con una crescita del 26 per cento rispetto ai 16 milioni del primo semestre 2009.

Il capitale circolante netto commerciale si è attestato a 206 milioni di euro con un incremento di 15,6 milioni di euro rispetto ai 190,4 milioni del 31 dicembre 2009. Tale incremento è dovuto all'abituale stagionalità e risulta in diminuzione rispetto all'analoga variazione (+24 milioni di euro) registrata al 30 giugno 2009.

L'indebitamento finanziario netto si è attestato a 169,3 milioni di Euro, in diminuzione rispetto ai 171,3 milioni di Euro del 30 giugno 2009.

Il patrimonio netto consolidato al 30 giugno 2010 è di 182,1 milioni di Euro (170,1 milioni di Euro al 30 giugno 2009).

I risultati per segmento di attività

Le vendite verso i clienti della "Ristorazione commerciale e collettiva" (clienti delle categorie Street Market e National Account) nel primo semestre sono state pari a 442,6 milioni di Euro con una crescita del 3,5 per cento sul pari periodo 2009 (+2,2 per cento nel secondo trimestre).

La categoria dello "Street Market" (ristoranti e hotel non appartenenti a gruppi o catene) ha fatto registrare vendite per 333 milioni di euro, con una crescita di oltre 10 milioni di euro rispetto ai 322,6 milioni del pari periodo 2009. Le vendite alla categoria dei "National Account" (operatori della ristorazione commerciale strutturata e della ristorazione collettiva) hanno raggiunto i 109,5 milioni di euro rispetto ai 105,1 milioni del 2009.

Le vendite ai clienti della categoria dei "Wholesale" (grossisti) sono state pari a 115,7 milioni di euro, in crescita rispetto ai 106 milioni del pari periodo 2009.

 «Archiviamo la prima metà dell'anno», ha commentato l'amministratore delegato Ugo Ravanelli, «crescendo in tutti i segmenti di clientela e con un incremento sia delle quantità vendute sia del numero di prodotti offerti ai nostri clienti. Si rafforza quindi la presenza del Gruppo Marr sul mercato, grazie a un livello di servizio sempre più elevato e ad un'offerta di prodotti unica, punti di forza di una proposta commerciale che permette di dare valore al cliente e preservare la nostra marginalità».

(04 agosto 2010)
Argomenti: Agroalimentare