Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
l'anniversario

Marco Biagi, l'omaggio della città

Autorità e istituzioni unite nel ricordo del giuslavorista assassinato otto anni fa dalle Nuove Brigate Rosse

Marco BiagiCon tre giorni di confronto sulla corporate governance, docenti ed esperti internazionali hanno reso omaggio alla memoria del giuslavorista Marco Biagi, assassinato dalle Nuove Brigate Rosse il 19 marzo di otto anni fa.

Nell'ottavo anniversario della sua scomparsa, presso la sede della Fondazione a lui intitolata, è stato ospitato un convegno dal titolo "Ripensare la corporate governance: tra interessi degli azionisti e benessere collettivo".

Dopo la messa di suffragio, che si è celebrata nella Chiesa di Sant'Agostino e a cui hanno preso parte le autorità accademiche e istituzionali della città, la Fondazione Marco Biagi ha ospitato l'intervento del ministro del Lavoro Maurizio Sacconi, che ha preceduto la cerimonia di consegna dei Premi Marco Biagi 2010, assegnati per la miglior tesi di Laurea e per la miglior tesi di Dottorato in "Diritto del lavoro, relazioni industriali, risorse umane, diritto del mercato del lavoro".

«Accogliere le sfide del nostro secolo, anche se impegnative, aprirsi alle novità», ha detto il rettore dell'Università di Modena e Reggio Emilia Aldo Tomasi, «è il modo più autentico per non dimenticare l'eredità di Marco Biagi, un vero maestro e un grande studioso sempre attento a cogliere i fermenti e i cambiamenti del nostro tempo. A otto anni dalla sua morte, grazie alla Fondazione Marco Biagi e alla moglie Marina Orlandi, che ne è la presidente, Marco ci manca ancora molto, ma non per questo ci sentiamo orfani: la sua lezione risulta ancora attualissima».

«Il tema che si è sviluppato nel convegno di quest'anno è particolarmente interessante», ha dichiarato il presidente della Camera di Commercio Maurizio Torreggiani. «La crisi che ha investito i mercati internazionali porterà sicuramente a una modificazione delle relazioni tra i diversi attori del sistema economico e parimenti a una ridefinizione degli obiettivi e della mission delle imprese; è necessario analizzare e capire i meccanismi che la governano».

(22 marzo 2010)