Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
fashion

Liu Jo, joint venture per il Benelux

Marco Marchi: «Fashion Club 70 è il partner ideale
per il nostro progetto di crescita»

Una vetrina di Liu JoBenelux: il consolidamento sullo scenario della moda internazionale, per Liu Jo, passa anche di qui. L’azienda dei fratelli Marchi ha deciso di portare la propria presenza nei luoghi più prestigiosi di Belgio, Olanda e Lussemburgo.

Per ottenere questo risultato la piccola multinazionale carpigiana ha firmato un accordo di joint venture con Fashion Club70 (Fc70), il suo storico distributore e partner per il mercato belga. L'accordo segna la nascita di una nuova società chiamata Liu Jo Retail Benelux, che ha avviato un ricco programma di nuovi store: dopo il quinto negozio in Belgio, a Knokke, nel mirino, per il 2010, ci sono l’opening di Bruxelles e l’inaugurazione dello store di Amsterdam.

«Il Benelux», afferma il vicepresidente di Liu Jo Marco Marchi, «negli ultimi anni è diventato un mercato sempre più allettante per noi. Crediamo perciò che sia il momento giusto per investire. Possiamo farlo grazie al rapporto duraturo che abbiamo con Fashion Club70 che consideriamo uno dei migliori e più affidabili distributori in Europa del settore. Fashion Club70 è il partner ideale per condurre un progetto di retailing così rilevante».

Il rapporto di Liu Jo con Fc70, la società guidata da Luc Dheedene, è iniziato nel 1998 tramite un accordo di distribuzione a clienti multimarca (attualmente sono oltre 200 su tutto il territorio). All’inizio del 2007, ad Anversa, Luc Dheedene è riuscito a concretizzare il primo monomarca, a cui hanno fatto seguito le aperture in franchising di Hasselt, Gent e Roeselare.

Oggi, il Benelux è uno dei principali mercati internazionali per Liu Jo, con un fatturato nel 2008 che si attesta sui 14 milioni di euro,  in crescita del 14 per cento rispetto all'anno precedente.

(24 aprile 2009)