Confindustria Modena
Stampa l'articolo

L'innovazione nel sangue

Franco Stefani, nato a Prignano sulla Secchia il 5 febbraio 1945, è fondatore e presidente di System, gruppo modenese leader nel settore dell’automazione industriale che oggi conta 10 stabilimenti che si estendono su un'area di 120 mila metri quadrati e dà lavoro a quasi 1.000 dipendenti.

Il suo esordio nel settore ceramico avviene a 16 anni quando, dopo aver frequentato l’istituto professionale, entra in un’azienda e sperimenta i primi sistemi elettronici applicati all’automazione. La vocazione per l’innovazione, che lo porterà ad attuare una filosofia di rinnovamento industriale e a rivoluzionare l’intero comparto della ceramica, emerge a 21 anni quando, mettendosi in proprio, dà vita alla Coemss, Costruzioni Elettromeccaniche Stefani Sassuolo.

Risale al 1970 l’acquisto dello stabilimento di Fiorano dove viene fondata System. Coniugando elettronica, elettrotecnica e meccanica nasce un'azienda destinata ad affermarsi come polo tecnologico e di ricerca per i processi produttivi nelle lavorazioni ceramiche. Franco Stefani è stato presidente di Acimac (Associazione costruttori italiani di macchine attrezzature per ceramica) dal 2000 al 2004.

Membro di giunta di Confindustria Modena e presidente del comitato locale di Modena, Parma, Piacenza e Reggio Emilia di Unicredit Italiano, nel 2001 ha ricevuto il Premio Innovazione dell’International Academy of Ceramics e nel 2002 la laurea honoris causa in Ingegneria elettronica dall’Università di Modena e Reggio Emilia.

Il primo giugno 2005 è stato nominato Cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

Nel 2006 gli è stato tributato il premio Ernst&Young come imprenditore dell’anno, nella categoria "Innovation" e nel 2007, sempre da Ernst&Young il premio imprenditore dell’anno, nella categoria "Global". Nel 2008 riceve il Premio Italiano della Meccatronica organizzato e promosso dall’Associazione Industriali di Reggio Emilia.

(26 aprile 2010)