Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
il meeting

Le Poste ospiti dell'Accademia militare

La direttrice della filiale modenese Patrizia Zagnoli ha fatto un resoconto del lavoro svolto in questo 2009 dagli uffici postali del territorio

La prestigiosa aula magna dell'Accademia militare ha fatto da cornice al meeting di fine anno della filiale modenese di Poste Italiane.

Dopo i saluti del comandante dell'Accademia militare Roberto Bernardini, la direttrice Patrizia Zagnoli ha aperto i lavori della convention. Ospite d'onore l'allenatore di volley Silvano Prandi, attuale coach della Trenkwalder Modena.

La convention è entrata nel vivo dei lavori con l'intervento del direttore commerciale di Poste Mobile, Marco Silvio Bellini, che ha posto l'accento sulla "rivoluzione" commerciale e tecnologica della Sim Postemobile, «che ha permesso di rendere il cellulare non solo un più conveniente mezzo di comunicazione ma anche un vero e proprio "portafoglio elettronico"».

L'appuntamento è servito ad approfondire la realtà del territorio modenese, soprattutto riguardo agli aspetti più operativi dell'azienda. «Nella provincia di Modena, la rete di Poste Italiane», ha spiegato la direttrice Zagnoli, «si avvale di 148 uffici postali, di cui 61 con lo "Sportello Amico", e 41 Atm Postamat. Questo vuol dire che l'azienda è presente sia nei grandi come nei piccoli centri, dove rappresenta un importante presidio per il territorio.

«Poste Italiane», ha concluso Patrizia Zagnoli, «offre alle famiglie una gamma ormai completa di prodotti, tradizionali e innovativi, in continua evoluzione e alle imprese servizi integrati e consulenze specifiche per migliorare la competitività».

(28 dicembre 2009)
Argomenti: Cultura, Terziario