Confindustria Modena
Stampa l'articolo

L'anteprima

Sono la cantante Petra Magoni e il contrabbassista Ferruccio Spinetti ad aprire l’anteprima di Poesia festival 2009, la preview di tre giorni che, da lunedì 21 a mercoledì 23 settembre, precede la manifestazione vera e propria. 

Petra Magoni e Ferruccio SpinettiLunedì 21 settembre alle 21, nella Sala dei Contrari a Vignola, va in scena l’attesissima "Musica Nuda", progetto musicale nato dalla collaborazione tra i due artisti che danno vita a un esperimento a dir poco singolare: interpretano le più belle canzoni del nostro tempo con i loro strumenti, la voce e il contrabbasso. Petra Magoni, voce tra le più fresche del panorama italiano e moglie del pianista Stefano Bollani, ha alle spalle una carriera che partendo da un coro di voci bianche ha attraversato jazz, dance, Sanremo (a cui ha partecipato due volte) e numerose collaborazioni con volti noti della musica internazionale.
Ferruccio Spinetti è contrabbassista, compositore e docente che agli inizi degli anni Novanta è entrato a far parte della "Piccola Orchestra Avion Travel". Come suggerisce il nome, "Musica Nuda" è la musica messa a nudo, l'arte di saper spogliare le opere musicali appartenenti al repertorio lirico, jazz, pop o soul, per conservarne solamente la struttura essenziale.

I due giorni successivi dell’anteprima sono dedicati agli "Incontri con i poeti": il pubblico del Poesia festival ha la possibilità di sentire declamati, dalla viva voce dei loro autori, i migliori versi della poesia contemporanea.
Martedì 22 settembre gli incontri toccano quattro dei paesi coinvolti dalla kermesse poetica. Il primo è a Marano, presso il Centro Culturale di via Primo Maggio alle 21 con Antonella Kubler e Michele Tortorici e condotto da Roberto Galaverni. A seguire l’Associazione Culturale La Musa dedica a Vittorio Sereni l’appuntamento "Guidami tu stella variabile", leggendo brani tratti dall’opera con cui il poeta lombardo ha vinto il Premio Viareggio poco prima di scomparire.
A Castelnuovo Rangone la Sala delle Mura, dalle 21, si riempie di suoni, percezioni e visioni con l’appuntamento "Visual piano" in compagnia di De Lord e Sarco. Mentre a Spilamberto Moreno Malavasi porta (dalle 21 al Circolo Arci) le Poesie in movimento; la sala consigliare di Castelvetro ospita alla stessa ora l’incontro "Arthur Cravan. Pugile, poeta". A parlarne sono Gabriele Tinti e Wainer Vaccari.
L’ultima serata dà ancora spazio alla poesia contemporanea: mercoledì 23 settembre alle 21, nello Spazio Eventi Famigli di Spilamberto, presentano le loro opere Pier Damiano Ori, Renzo Favaron, Silvia Caratti e Isabella Panfido. A condurre l’appuntamento con i quattro autori è Alberto Bertoni, poeta modenese, critico letterario e ricercatore presso il Dipartimento di Italianistica dell’Università di Bologna.

(21 settembre 2009)