Confindustria Modena
Stampa l'articolo

La scheda dei laboratori attivati

Laboratorio Inter Mech-Mo.Re
A Modena svilupperà ricerche nell'ambito dell'ingegneria meccanica, della meccanica dei materiali e dell'Ict per le imprese. Settori di impatto: Meccanica, Automotive, Oleodinamica; Meccatronica; Macchine agricole; Automazione; Meccanica industriale e Robotica industriale; Informatica; Biomeccanica e Biomedicale; Elettronica.

A Reggio Emilia svilupperà ricerche nell'ambito della ingegneria meccatronica. Settori di impatto: Oleodinamica; Macchine agricole; Automazione
e Meccanica industriale; Elettronica industriale e di consumo.

Personale dedicato attualmente: 80 figure tra ordinari, associati, ricercatori e personale tecnico amministrativo a tempo parziale. Le nuove assunzioni saranno circa 85, tra giovani ricercatori, assegnisti di ricerca, contratti a pagamento triennali.

Prevista per il prossimo anno l'avvio della costruzione della nuova Palazzina "Area Innovazione" presso il Campus di Ingegneria di Modena per una superficie di circa 1.700 metri quadrati e l'ampliamento dei laboratori pesanti esistenti per una superficie di circa 340 metri quadrati con un investimento in cofinanziamento (Regione, Camera di Commercio di Modena, Università) di 4,7 milioni di euro.

Prossimo avvio della ristrutturazione del Capannone 19 dell'Area Ex-Reggiane a Reggio Emilia che ospiterà i laboratori del Tecnopolo (sede di Reggio Emilia). La superficie da realizzare è di circa 3.500 metri quadrati (di cui 1.373 destinata a Intermech e En&Tech) per un investimento in cofinanziamento (Regione, Comune di Reggio Emilia) di 5,5 milioni di euro.

Responsabile: Angelo Oreste Andrisano 

Laboratorio Centro di Medicina rigenerativa "Stefano Ferrari"
Ha sede a Modena e si occupa di Medicina rigenerativa. Settori di impatto: Farmaceutico-biotecnologico; Biomedicale; Sanitario.

Attualmente può contare sulla presenza di circa 50 figure di ordinari, associati, ricercatori e personale tecnico amministrativo che già lavorano presso il Centro. Nei prossimi due anni previste nuove assunzioni per circa 20 unità, tra giovani ricercatori, assegnisti di ricerca, contratti a pagamento e personale tecnico-amministrativo.

Responsabile: Michele De Luca

Laboratorio En&Tech
Ha sede a Reggio Emilia e si occupa di tecnologie integrate per la ricerca sostenibile, della conversione efficiente dell'energia, dell'efficienza energetica degli edifici, dell'illuminazione e della domotica. Settori di impatto: Energia; Edilizia e Costruzioni; Ceramica; Ict; Domotica.

Personale dedicato attualmente più di 20 figure di ordinari, associati, ricercatori e personale tecnico amministrativo a tempo parziale. Le nuove assunzioni saranno 10, tra giovani ricercatori, assegnisti di ricerca, contratti a pagamento triennali.

Il laboratorio potrà contare su uno spazio condiviso con Inter Mech di quasi 1.400 metri quadrati, che troverà collocazione nel padiglione 19 ex Reggiane. Il bando assegnazione dei lavori uscirà nella primavera del 2011 e prevede un finanziamento di 5,5 milioni di euro.

Responsabile: Stefano Ossicini

Laboratorio Biogest-Siteia
Ha sede a Reggio Emilia e si occupa di gestione e miglioramento genetico di risorse biologiche di interesse agroalimentare e industriale, e dell'innovazione nelle Tecnologie alimentari. Settori di impatto: tecnologie alimentari; produzioni vegetali ed animali; industria delle sementi; filiera cerealicola-dolciaria; lavorazione delle carni e del pesce; trasformazione e conservazione di prodotti ortofrutticoli, lattiero-caseari, tè, caffè; settore enologico; prodotti dietetici.

Personale dedicato attualmente circa 30 figure di ordinari, associati, ricercatori e personale tecnico amministrativo a tempo parziale. Le nuove assunzioni saranno 15, tra giovani ricercatori, tecnici, e assegnisti di ricerca.

Anche Biogest-Siteia verrà sistemato nel Capannone 19 dell'Area Ex-Reggiane. La superficie ad esso destinata è di 565 metri quadrati per un investimento complessivo relativo a tutto il comparto dei laboratori in cofinanziamento (Regione, Comune di Reggio Emilia) di 5,5 milioni di euro.

Responsabile: Andrea Antonelli

(27 dicembre 2010)