Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
cultura

La nuova stagione del Teatro Comunale

Martedì 21 settembre il maestro Colaudio Abbado e l'Orchestra Mozart inaugurano il ciclo dei concerti

Riparte la stagione del Teatro Comunale Luciano Pavarotti: da una parte con il ciclo dei concerti (11) che verrà inaugurato il 21 settembre da Claudio Abbado e l'Orchestra Mozart, dall'altra con la rassegna dei balletti (10) che inizierà il 2 ottobre con il debutto a Modena della compagnia Nederland Dans Theater II.

La stagione concertistica
Claudio Abbado e l'Orchestra MozartMartedì 21 settembre, con alcune tra le più pregiate pagine di musica sacra firmate da Bach e Pergolesi, il maestro Abbado porta sul palcoscenico il soprano Julia Kleiter, il contralto Sara Mingardo e il violinista Giuliano Carmignola.

Martedì 12 ottobre sarà la volta dell'Orchestre Philharmonique de Strasbourg, diretta da Marc Albrecht. Eseguiranno la "Terza Sinfonia" di Bruckner dedicata a Wagner e il "Concerto n. 4 in sol maggiore" di Beethoven, uno degli autori protagonisti di questa stagione.

In occasione del bicentenario della nascita, prosegue l'omaggio del Comunale a Robert Schumann. Torna a Modena, venerdì 29 ottobre, l'Orchestra da Camera di Mantova per presentare l'ultima delle pagine sinfoniche del compositore tedesco, sotto la guida di Pavel Berman.

L'Orchestra Mozart torna protagonista lunedì 15 novembre, diretta da Pascal Rophé, per un progetto dedicato allo spagnolo Luis De Pablo, uno dei massimi compositori viventi.

Giovedì 20 gennaio si terrà il consueto appuntamento in collaborazione con la Gioventù Musicale d'Italia. Dopo le presenze di Rahmin Bahrami, Alexander Romanovskij e Fazil Say, quest'anno si esibirà il palestinese Saleem Abboud-Ashkar, che eseguirà musiche di Bach, Schubert e Brahms.

La Filarmonica ToscaniniSeguirà, mercoledì 26 gennaio, grazie alla collaborazione con gli Amici della Musica, una nuova produzione per celebrare il Giorno della Memoria e del Dialogo. Un concerto da Bach ai nostri giorni che avrà al centro una nuova composizione di Riccardo Vaglini.

Beethoven e la grande musica sinfonica saranno protagonisti dell'appuntamento con i Berliner Symphoniker diretti da Martin Sieghart, martedì 8 febbraio. Il programma è dedicato al genio di Bonn, di cui verranno eseguite la Seconda, l'Ottava Sinfonia e l'ouverture "Le creature di Prometeo".

Nel 2011 ricorre il centenario della morte di Gustav Mahler. In omaggio al compositore austriaco il Comunale ospita due concerti di grande prestigio: lunedì 11 aprile la Filarmonica della Scala si esibirà sotto la direzione di Riccardo Chailly nella "Settima Sinfonia" di Mahler; sabato 30 aprile la Filarmonica Toscanini rilegge la "Quinta Sinfonia" sotto la guida del giovane texano John Axelrod.

La Filarmonica Toscanini replica e chiude la stagione concertistica con un omaggio a George Gershwin: domenica 8 maggio Philip Walsh dirigerà l'Orchestra spaziando da "Un americano a Parigi" alla "Rapsodia in blu", fino al "Concerto in fa maggiore".

Il balletto
Jiří KyliánIl balletto propone un cartellone suddiviso in due periodi: "Danza Autunno", da ottobre 2010 a febbraio 2011, e "Danza Primavera", da marzo a maggio 2011.

La rassegna autunnale si apre sabato 2 ottobre con la giovanissima compagnia Nederlands Dans Theater II, composta da 16 danzatori dai 17 ai 22 anni provenienti da tutto il mondo. A Modena vedremo due coreografie di Jiří Kylián ("Sleepless" e "Gods and dogs") e una di Ohad Naharin ("Minus 16").

Mercoledì 10 novembre sarà di scena il primo dei due appuntamenti con l'Aterballetto: InCanto. Nel linguaggio della danza prende a vivere quell'intreccio di sentimenti e passioni che animano l'Orlando Furioso.

Applaudito nella Coppélia à Montmartre nella stagione 2008-09, il Balletto del Teatro Nazionale Croato di Zagabria torna a Modena sabato 4 e domenica 5 dicembre con lo "Schiaccianoci" di Ciaikovskij.

Danza Autunno si conclude mercoledì 2 febbraio con "Le Sacre du Printemps", uno spettacolo liberamente ispirato alla Sagra di Stravinskij.

Martedì 8 marzo Danza Primavera si apre con una serata dedicata a William Forsythe, il coreografo newyorkese attivo in Germania prima con il Frankfurt Ballet e ora con la propria compagnia.

St. Petersburg Ballet Theatre, La Bayadère. Coreografia originale di Marius Petipa. Foto Federico ZovadelliMercoledì 30 marzo sarà di scena il St Petersburg Ballet Theatre, una delle più importanti formazioni di balletto classico di tutta la Russia. La compagnia, per la prima volta a Modena, presenta La Bayadère.

Grande attesa per la prima italiana de "Le Sacre du Printemps", la nuova coreografia di Mauro Bigonzetti interpretata dall'Aterballetto: sarà in scena domenica 17 aprile. Accanto a Le Sacre du Printemps, vedremo anche "Come un respiro" (2009), nell'interpretazione jazz di Keith Jarrett.

È in prima esecuzione assoluta, venerdì 29 aprile, la nuova produzione di Teatro Gioco Vita che si avvicina all'opera di William Shakespeare "Sogno di una notte di mezza estate".

Nacho Duato e la Compañía Nacional de Danza saranno per la prima volta in scena a Modena venerdì 6 maggio. In scena tre suoi lavori: "Gnawa", "Remansos" e "White Darkness".

Danza Primavera si conclude sabato 14 e domenica 15 maggio con Angelin Preljocaj  e il suo racconto di "Biancaneve". La coreografia riunisce i 26 ballerini del Ballet Preljocaj, che danzano su un collage di pagine sinfoniche di Mahler, con i costumi sensuali e stravaganti nell'inconfondibile stile Gaultier.

Per informazioni: Teatro Comunale Luciano Pavarotti (via del Teatro 8 - 41121 Modena); tel. 059 203 3020, fax 059 203 3021, www.teatrocomunalemodena.it.

Confindustria Modena offre la possibilità ai propri associati di ottenere uno sconto del 10 per cento sull'acquisto di singoli biglietti e abbonamenti.

(03 settembre 2010)
Argomenti: Cultura