Confindustria Modena
Estero
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
confindustria modena

La meccanica avanzata vola in India

Dal 23 novembre al 10 dicembre undici aziende modenesi parteciperanno a Excon 2011 e Eima Agrimach 2011. La missione economica fa parte del progetto regionale "Hi-Mech India IV"

La crisi internazionale ha ridisegnato in modo strutturale gli scenari economici dei prossimi anni, spostando il volano della crescita verso i Paesi del Sud-Est del mondo.

Con una popolazione di oltre un miliardo e duecentomila persone, l'India oggi è il secondo Paese al mondo con il più alto tasso di crescita (superata solo dalla Cina). Elevati tassi di risparmio e di investimento privato, rapida crescita della forza lavoro, aumento costante delle esportazioni e forte domanda interna, alimentata da una classe media in espansione: sono questi i fattori che hanno spinto il governo indiano a fissare al 9 per cento l'obiettivo di crescita del prodotto interno lordo per gli anni 2012-2017.

Tra i settori in maggiore espansione, oltre alla meccanica e all'agricoltura ci sono anche le costruzioni e le infrastrutture, dove nel 2011 il governo ha previsto uno stanziamento di 3,8 miliardi di euro mentre, per il quinquennio 2012-2017, i miliardi saranno 73.

L'Italia è attualmente, fra i paesi europei, il quarto partner commerciale dell'India. Nel primo semestre del 2011 l'interscambio bilaterale Italia-India ha registrato una crescita del 29,3 per cento. In particolare, nel 2010 le esportazioni tra India e le aziende modenesi hanno superato i sessanta milioni di euro: Modena esporta in India più della media Italiana ed è prima in Emilia-Romagna. Apparati meccanici e macchine utensili sono i prodotti maggiormente esportati sul mercato del subcontinente asiatico.

Proprio per sfruttare al meglio le potenzialità di questo Paese e favorire le imprese emiliane nella ricerca di partner commerciali e produttivi in loco, Confindustria Modena, Assindustria Reggio Emilia, Unindustria Bologna e Confindustria Emilia-Romagna hanno dato vita al progetto "Hi-Mech India IV", iniziativa finanziata al 50 per cento dalla Regione Emilia-Romagna e sponsorizzata da Bnl-Gruppo Bnp Paribas.

Il progetto "Hi-Mech India IV", che si inserisce in un percorso iniziato nel 2005, e che quest'anno vede la nascita di un accordo di collaborazione con la Confederation of Indian Industry (Confindustria India), ha lo scopo di fornire a tutte le aziende partecipanti le opportunità, le conoscenze e gli strumenti per poter capire e operare sul mercato indiano nel modo più efficiente e dinamico.

La missione economica prevede la partecipazione di 24 imprese emiliano-romagnole a due fiere di settore: Excon 2011 e Eima Agrimach 2011. Excon 2011, manifestazione biennale dedicata alla meccanica per l'edilizia e macchine movimento terra, si svolge dal 23 al 27 novembre nella città di Bangalore. Eima Agrimach 2011, giunta quest'anno alla seconda edizione, è la fiera specifica per la meccanica agricola e si svolge dall'8 al 10 dicembre a Nuova Delhi.

In particolare, della delegazione regionale, fanno parte undici aziende associate a Confindustria Modena che operano nel settore della meccanica avanzata e della meccatronica. Sono Aep Transducers; Elettrondata; Hansa Tmp; Mantovanibenne; Mix; Officine Meccaniche Eme; O.m.b; Safim; Sai; Valuepart Europa; U.t.i.t.

La partecipazione delle aziende emiliane alle due fiere indiane è uno degli step del progetto "Hi-Mech India IV": si è già svolta la fase preparatoria di studio e analisi del mercato indiano e, dopo questa missione, il progetto si concluderà, nei prossimi mesi, con la visita in Italia di una delegazione di imprenditori indiani.

(23 novembre 2011)