Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
maranello

La Galleria Ferrari si rifà il look

Sarà riqualificata l'area adiacente al museo del Cavallino. Il progetto prevede la realizzazione di una torre panoramica alta trenta metri, un parcheggio sotterraneo e una piazza pedonale

La Galleria FerrariLa Galleria Ferrari cambia look: lo spazio antistante il museo del Cavallino, attualmente adibito a parcheggio, diventerà una piazza pedonale, che accoglierà anche eventi, esposizioni e iniziative, mentre le auto potranno trovare posto nel nuovo parcheggio sotterraneo che verrà costruito nei prossimi mesi e che avrà una capienza di 250 posti.

Sulla piazza poi, in base al progetto approvato dal Comune di Maranello, verrà costruita una torre panoramica alta circa 30 metri che ospiterà la sede dell'ufficio turistico Iat Terra di Motori, attualmente collocato all'interno della Galleria Ferrari; dalla torre sarà possibile osservare il territorio circostante: dalla pista prove ai moderni stabilimenti dell'azienda.

Saranno poi realizzati alcuni percorsi ciclopedonali di collegamento in direzione di Piazza Libertà e verso il Parco Enzo Ferrari: il progetto risponderà così anche all'esigenza di creare un sistema integrato di accoglienza turistica del territorio, che si estenda dalla Galleria Ferrari fino al centro cittadino. 

Il costo di costruzione della torre panoramica sarà di 600 mila euro (fondi stanziati dal Fondo europeo di sviluppo regionale dell'Unione europea), mentre la spesa complessiva dell'intervento sull'intera area arriverà a 1,5 milioni di euro.

Per la riqualificazione dell'area, il Comune di Maranello ha indetto un concorso a cui hanno partecipato otto progettisti; la proposta ritenuta migliore, secondo una giuria tecnica esterna, è stata quella dell'architetto milanese Piero Lissoni, che in passato ha realizzato numerosi interventi architettonici sia in Italia che all'estero.

Il suo nome si aggiunge a quello dei progettisti che negli ultimi anni stanno contribuendo a qualificare dal punto di vista architettonico la sede della Ferrari e il paese di Maranello: Renzo Piano (la Galleria del Vento), Massimiliano Fuksas (il Centro ricerche Ferrari), Jean Nouvel (nuove linee di montaggio Ferrari), Arata Isozaki (la nuova biblioteca comunale in corso di realizzazione).

(10 maggio 2010)
Argomenti: Cultura, Enti locali