Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
gruppo cms

La cultura ecologica a scuola con Comari

Innovativo progetto didattico-istituzionale promosso dal Comune di Savignano e il circolo didattico del territorio costituito da sette scuole del territorio

Sviluppare la cultura ecologica nelle scuole e presso i cittadini, abituare alla differenziazione della raccolta, reperire risorse dal riciclo del rifiuto adeguatamente trattato e favorire attività produttive dislocate nel territorio: sono questi i contenuti del progetto "Dea Minerva".

Per darvi attuazione, sono scesi in campo l’amministrazione comunale di Savignano e il circolo didattico costituito da sette scuole del territorio: un asilo nido, scuole dell’infanzia, scuole primarie e secondarie presso le quali sono stati posizionati, accessibili anche al cittadino, punti di raccolta di bottiglie in plastica fino a due litri di capacità.

A rendere possibile questa operazione ecologica il Gruppo Cms attraverso la controllata Comari che ha noleggiato le proprie macchine compattatrici. Le bottiglie di plastica sono raccolte nelle Superlizzy Pet di cui ogni area è dotata e, dopo che l’apparecchiatura ha separato i liquidi dai solidi, vengono compattate fino al 90 per cento del volume iniziale e successivamente avviate al riciclo.

Il ricavato dell’iniziativa sarà devoluto alle scuole che autonomamente decideranno come utilizzarlo. «Gli alunni interessati sono circa 800 e avranno dagli insegnanti e da esperti ambientali una formazione preliminare», dichiara il dirigente scolastico Omer Bonezzi che con Germano Caroli, sindaco di Savignano, ha organizzato il progetto. Aggiunge il sindaco: «Avviare direttamente al riciclo le bottiglie compattate e dunque meno voluminose è vantaggioso in termini di impatto ambientale e, pur tenendo conto dell’investimento iniziale e della gestione dell’operazione, in termini di costi».

«Siamo molto orgogliosi», conclude l'amministratore delegato di Comari Fabio Muratori, «di essere partner di un’iniziativa davvero innovativa che vede il nostro territorio all’avanguardia dell’attenzione all’ambiente e la collaborazione stretta tra istituzioni, mondo scolastico e attività produttive”.

(25 luglio 2012)
Argomenti: Rsi