Confindustria Modena
Economia
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
statistica

Inflazione Modena, in settembre +2,8%

Meno 0,3 per cento su agosto. Calano i trasporti e crescono le spese scolastiche

Tra le 12 divisioni prese in esame, sono due quelle che presentano diminuzioni: oltre alle Comunicazioni (-0,5 per cento), la divisione Trasporti (-3,2 per cento) è quella che di fatto determina la variazione negativa mensile. Al suo interno si registra, infatti, una forte flessione della divisione, attribuibile ai cali registrati dai trasporti aerei, marittimi (in larga parte legati a fattori stagionali). Cresce invece il costo delle automobili, delle biciclette e di ricambi e accessori.

La divisione "Istruzione" segna un +1,2 per cento per effetto degli aumenti della scuola d'infanzia, dell'istruzione primaria privata e dell'istruzione secondaria. Aumento consistente (+0,8 per cento) anche nella divisione "Altri beni e servizi", nella quale crescono i prezzi di oreficeria, assicurazioni sui mezzi di trasporto e apparecchi elettrici per la cura della persona.

Fa segnare un +0,7 per cento la divisione "Ricreazione, spettacoli e cultura", dove risultano in aumento gli apparecchi fotografici e quelli per il trattamento dell'informazione, giochi e giocattoli, piante e fiori, servizi culturali, giornali e periodici, mentre calano i pacchetti vacanze e i servizi ricreativi sportivi.

Nella divisione "Prodotti alimentari e bevande analcoliche" (+0,4 per cento) aumentano in particolare pane e cereali, pesce, latte, formaggi e uova, zucchero, miele e cioccolato, caffè, the e cacao, mentre cala la frutta. Crescono anche (+0,1 per cento) birre e vini.

(05 ottobre 2011)
Argomenti: Enti locali