Confindustria Modena
Economia
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
modena

Inflazione, a gennaio +0,7 per cento

Aumentano affitti, spese condominiali, gasolio per il riscaldamento, medicinali e servizi medici

Sale al 0,7 per cento il tasso tendenziale di inflazione annuo rilevato nel mese di gennaio 2010 a Modena. Rispetto al mese di dicembre 2009 la crescita è dello 0,1 per cento. Le principali variazioni si riscontrano nel capitolo "Abitazione, acqua, elettricità e combustibili", che segna un +0,6 per cento mensile (nonostante il -3,9 per cento su base annua) e nelle "Comunicazioni", che a gennaio diminuiscono del 1,1 per cento.

Le altre novità di gennaio riguardano invece la metodologia di rilevazione dei prezzi al consumo sul territorio nazionale. Da quest'anno diventano mensili alcune rilevazioni che l'anno scorso venivano effettuate ogni tre mesi, come gli affitti, le riparazioni auto e gli articoli per il tempo libero. Inoltre, come ogni anno, è stata adeguata la composizione del cosiddetto "paniere" di beni e servizi dei quali si seguono i prezzi.

Nel dettaglio delle singole voci che compongono i capitoli di spesa, si notano gli aumenti, su base mensile, di affitti (+0,4 per cento), spese condominiali (+2,3 per cento), gas (+2,8 per cento), gasolio per riscaldamento (+3,4 per cento). Lievi aumenti, nel capitolo "Bevande alcoliche e tabacchi", per liquori, vini e sigarette. Tra i "Servizi sanitari e spese per la salute" in aumento i medicinali (+0,8 per cento) e i servizi medici (+0,6 per cento).

Nei "Trasporti" sono aumentate la benzina verde (+1,9 per cento) e i costi, rilevati a livello nazionale, di pedaggi autostradali (+2,8 per cento) e trasporti ferroviari (+2,6 per cento). Da segnalare anche l'aumento, sempre a livello nazionale, del canone Rai (+1,4 per cento). Su www.comune.modena.it/serviziostatistica sono disponibili dati completi ed elaborazioni grafiche.

(15 febbraio 2010)
Argomenti: Enti locali