Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
l'operazione

In Siderurgica Modenese entra la cinese Baosteel

Oltre al colosso cinese fa il suo ingresso nella società anche la Famiglia Malacalza (Gruppo Pirelli)

L'ingresso in Siderurgica Modenese del colosso cinese dell’acciaio e della Famiglia Malacalza, anch’essa da sempre presente nel settore siderurgico, determinerà rilevanti sinergie industriali; basti pensare che la produzione mondiale 2010 di Baosteel è stata di quasi 45 milioni di tonnellate di acciaio e che tale produzione potrà in parte confluire nell’attività propria di Siderurgica Modenese, attiva appunto nella lavorazione e nella vendita di prodotti siderurgici con ricavi già oggi attorno ai 60 milioni di euro.

La sede legale e operativa di Siderurgica Modenese rimarrà a Modena e la Famiglia Severi, storica proprietaria dell’azienda, continuerà a detenere la maggioranza del capitale sociale. L’accordo sottoscritto a fine marzo a Shangai è stato ratificato a Modena nei giorni scorsi.

Presidente del consiglio di amministrazione di Siderurgica Modenese rimane il "pioniere" Giovanbattista Severi, il quale, a margine della firma dell’accordo, ha manifestato «piena soddisfazione per l’operazione, dalla quale non potranno che scaturire rilevanti opportunità industriali anche grazie all’apertura di nuovi importanti mercati».

Vicepresidente di Siderurgica Modenese è stato nominato Mattia Malacalza, vicepresidente di Baosteel Italia. «A dieci anni dall’avvio della joint venture abbiamo deciso di compiere questo ulteriore passo che accorcia la filiera e allarga la gamma dei prodotti. Di fronte alle crescenti esigenze del mercato offriamo una forte connotazione internazionale, frutto del nostro know how nel settore del trading siderurgico unito all’eccellenzadel prodotto di Baosteel che, per la prima volta, diventa partner di un centro servizi siderurgico al di fuori della Cina».

Al timone operativo di Siderurgica Modenese sono stati confermati nell’incarico di amministratori delegati i fratelli Giovanni e Gaetano Severi. È stato inoltre nominato nel CdA Stefano Grondona quale amministratore delegato di Baosteel Italia. Consulenti legali dell’operazione sono stati lo Studio Colizzi e Associati quale advisor legale, lo Studio Rinaldi quale advisor finanziario, per la Famiglia Severi, e lo Studio Chiomenti di Roma per Baosteel.

(06 maggio 2011)
Argomenti: Metalmeccanico